4° Preston Festival Preston

4° Preston Festival – Umbertide spaziale!


PRESTON FESTIVAL ALLA COPPIA AMBROGINI – MIGLIORINI

Dopo tre edizioni organizzate nel mese di novembre, subito dopo il termine di tutte le competizioni agonistiche nazionali, il Preston Festival di quest’anno è stato programmato in piena estate, durante il primo week end di agosto. Una decisione importante per gli organizzatori ovvero Betti Sport e Preston Innovations, che hanno pensato fosse più opportuno sfruttare il Tevere in un periodo caldo e sicuramente molto pescoso, senza il rischio di dover spostare la manifestazione in carpodromo a causa delle avversità meteorologiche. Una scelta azzeccata, anche perchè cade in un periodo in cui i pescatori hanno più facilità di prendersi dei giorni di ferie oppure sono già in ferie per la chiusura delle aziende. Come prevedibile, la partecipazione è stata davvero alta e la maggior parte degli agonisti è giunta dalle aree del Centro Italia. Il Tevere si è presentato nella forma migliore possibile ed i pesi dei settori sia del sabato, che della domenica, ne sono la prova. Per l’occasione Preston Innovations ha portato in Italia il suo uomo immagine per eccellenza ovvero Tom Pickering, fresco campione del mondo da commissario tecnico dopo il titolo riconquistato appena un mese prima in Olanda, oltre ovviamente ad essere il campione del mondo di pesca al colpo individuale nel 1989 in Bulgaria. Il fenomeno inglese ama l’Italia ed ama la pesca come quella di Umbertide sui cavedani e non ha voluto assolutamente mancare all’evento e all’invito giunto anche dallo stesso Angelo De Pascalis, il quale può essere considerato come la vera e propria mente di tutto questo grande evento. Diversamente dal passato, quando si svolgevano due gare dedicate una alla pesca al colpo ed una alla pesca a feeder, la scelta dell’organizzazione è stata quella di organizzare una gara a coppie nella quale era consentito l’utilizzo di tutte le tecniche, sia del colpo che del feeder. Una formula interessante che ha permesso una certa variabilità della pesca ed anche la possibilità di vedere a confronto le due specialità nella stessa manifestazione. In entrambe le prove i pesci del Tevere di Umbertide hanno risposto ottimamente, con grandi pescate oltre i dieci chili e con punte oltre i venti chilogrammi per i vincitori dei settori. Dopo una prima prova che ha visto balzare in testa la coppia Procacci – Naro che ha pescato esclusivamente con la roubaisienne, la vittoria finale è andata alla coppia Ambrogini – Migliorini, unici a conquistare la vittoria di settore in entrambe le giornate di gara e portare alla pesa oltre cinquanta chilogrammi. Una vittoria sia prestigiosa, che preziosa se consideriamo che il premio per i vincitori era di ben 1400 €. Seconda classificata la coppia Procacci – Naro con tre penalità ed il peso maggiore di tutta la competizione, oltre 51 chilogrammi, che si è portata a casa gli ottocento euro destinati ai secondi in classifica. Questa coppia ha preceduto altre due coppie con tre penalità ma il peso inferiore ovvero Mori – Trotta con 36 chilogrammi e Paraboschi – Baroni – Santoro con 22 chilogrammi.  Quinta la coppia formata da Tom Pickering e Angelo De Pascalis che hanno impostato la gara sia con il feeder che con la canna all’inglese, conquistando due secondi di settore.




Grande soddisfazione da parte di tutta Preston Innovations per questo grande evento che ogni anno vede una partecipazione sempre maggiore da tutta Italia. Il nuovo corso della famosa azienda inglese sotto la proprietà di Zebco continua a nel segno del passato. Un plauso va ovviamente anche ad Angelo De Pascalis che come sempre si impegna moltissimo nella buon riuscita di tutta la manifestazione, attivandosi non settimane prima, ma addirittura mesi e mesi prima per l’organizzazione di ogni edizione.