PESCA A FEEDER

4° prova del Campionato Regionale Feeder Campania


Oggi 5 luglio si è svolta la 4° prova del Campionato Regionale Feeder Campania. Dopo le prime tre prove svoltesi al lago “La Mignatta” a S.Giorgio la Molara, oggi toccava affrontare il Volturno al Campo Sportivo di Capua.




I concorrenti sono stati accolti da un fiume in ottime condizioni, l’acqua era trasparente come non mai e meno “veloce” del solito. Si deve registrare purtroppo, ormai un’abitudine, che nella notte qualche sconsiderato non si è creato nessun problema a scaricare molti rifiuti proprio all’ingresso del campo gara. Chi scrive sa quali sforzi e sacrifici la FIPSAS di Caserta fa ogni anno per cercare di migliorare le sponde e vedere questi scempi fa veramente male.

Comunque malgrado ciò, alle 7.00 dopo il consueto raduno, tutti sul fiume a preparare l’attrezzatura. Già dalle prime luci del mattino, si intuisce che la giornata sarà infernale, perché le temperature toccavano i 25 gradi.

Al via subito i concorrenti iniziano a prendere pesci a buon ritmo, tra i quali spiccano Raffaele Simonetti, Antonio Facchiano e Giancarlo Asquitti. Con il passare del tempo però, il caldo sembra influire anche sulla voglia dei pesci che rallentano le mangiate e costringono tutti a cercare strade alternative. Riescono nell’impresa Gaetano Russo e Alessandro Festa che recuperano nelle ultime due ore, dopo che nelle prime avevano solo guardato gli altri. Il buon Simonetti grazie al vantaggio accumulato nelle prime ore si piazza comunque al primo posto assoluto.

Nel “settore A” invece la gara ha visto un combattimento “pesce su pesce” tra Giuseppe Bosco, Paolo di Maio, Antonio D’andrea e Franco Pitocchelli che la spunta con una bella carpa nel finale. Il rammarico di molti è stato l’inizio gara in cui si sono perse molte mangiate e troppi pesci. Non c’è stata una soluzione vincente in assoluto, ma la chiave per catturare è stata quella di variare la linea, l’innesco e la presentazione adatta al momento.

Nella classifica Generale in testa si vede D’Andrea con 10 penalità, seguito da Pitocchelli e Caggiano a 11.

GUARDA TUTTE LE FOTO