www.fishingmania.it
Tutto il mondo della pesca in rete!

Bentornata Isola Serafini!

ISOLA SERAFINI TORNA A REGALARE CATTURE

Isola Serafini. Uno dei posti più famosi d’Italia. In tanti vengono a pescarci. Non solo da Lombardia e Piemonte, ma anche da regioni molto più lontane come Toscana e addirittura Lazio. Un posto che fino a quattro anni fa circa era meta fissa di tutti i lombardi ed emiliani che volevano catturare pesce nel periodo invernale. Il Po ad “Isola” garantiva un’altissima percentuale di catture tra barbi e breme, oltre a qualche aspio che attaccava i cagnotti. Bolognese o ledgering non era importante. La pescosità risultava elevata in entrambe le tecniche. Poi qualcosa è cambiato nel corso dell’ultimo triennio. Il pesce pian piano è diminuito sempre di più al punto che i cappotti erano superiori alle giornate con catture.

Gran parte della colpa è sicuramente dettata dalle piene che il fiume ha fatto nel periodo tra ottobre e dicembre. Piene che hanno tenuto alto il livello del fiume anche nelle settimane successive. Un po’ di colpa è anche da attribuirsi ai lavori che si stanno svolgendo alla diga ed alla conca di navigazione. Ciò ha portato molto movimento e, probabilmente, ha spostato il pesce. Inoltre un tempo Isola Serafini era divisa in due parti: Po vivo e Po morto.

Nella prima parte, quella in prossimità di Monticelli d’Ongina, la corrente è sempre stata molto sostenuta. Dall’altra parte spesso le paratie erano tenute completamente chiuse determinando condizioni di acqua ferma: il cosiddetto Po Morto. Una situazione che rendeva possibile anche la pesca con l’inglese. La domenica prima di Natale abbiamo deciso di riprovare a fare un giro in questo vecchio spot, basandoci sulle notizie di alta pescosità sull’Adda ed in Po Vivo.

Il posto è rimasto, bene o male, invariato. La sponda sempre molto difficoltosa da scendere a causa della presenza di grossi massi. Rispetto agli scorsi anni si può facilmente notare come venga meno battuto dai pescatori. La sporcizia portata dal fiume è alta, ma soprattutto è alta la vegetazione che blocca diversi passaggi prima aperti. La differenza sostanziale è però il fiume che non risulta più senza corrente, ma “vivo” in tutti i sensi.

Grazie alla costante apertura di due paratie la corrente è decisamente sostenuta per i primi quindici metri da riva. Tende a rallentare, fino a fermarsi, man mano che si procede verso la sponda opposta in cui è presente un ampio sabbiale. Se prima erano altissime le catture di breme, con esemplari anche oltre il chilogrammo e mezzo, nella nostra sessione di pesca sono arrivati a guadino solamente barbi tra il chilo e mezzo ed i due chilogrammi. A dir la verità la pescata non è stata affatto semplice. Il problema iniziale è stato quello di riuscire a trovare un modo per posizionare l’attrezzatura.

Si è rivelato ottimale l’utilizzo di un panchetto leggero a quattro gambe, facilmente posizionabile in quasi tutte le postazioni. Successivamente abbiamo dovuto capire su quale distanza pescare. La corrente vicino a riva è davvero sostenuta in quanto la sponda destra crea un ampio curvone. Inoltre è proprio sottoriva che il fiume ha sempre scavato, depositando sedimenti verso la riva opposta.

Pescare in piena corrente obbliga l’utilizzo di pasturatori over 100 grammi. Noi ci abbiamo provato, non con poche difficoltà, ma risultati non ne abbiamo avuti. Per riuscire a prendere qualche pesce è stato obbligatorio allontanarsi da riva fino ad una ventina di metri. Una zona dove il pasturatore a saponetta da 65 grammi cadesse nella zona dove la corrente tende a rallentare ed il fondo a salire.

Dando una pancia di canna, pescando quindi con il metodo bow, è stato possibile catturare sei barbi. Potrà sembrare un caso, ma dopo una mattinata senza alcuna mangiata, i pesci sono stati catturati nelle ore più calde della giornata, tra le 13 e le 15.

Sembra che il pesce sia tornato anche in questo vecchio campo gara che ormai da anni non viene più utilizzato a causa della pericolosità della sponda nello scendere verso l’acqua. Considerando la quantità di gente che “affolla” le sponde e le spiagge di tutto il corso del Po e dell’Adda attorno ad Isola Serafini, il vecchio Po Morto potrebbe ritornare in auge per chi non sapesse dove andare a calare la propria lenza. Il fiume continua ad essere in condizioni ottimali per la pesca e allora perché non approfittarne in questi giorni? Non dimentichiamo poi che con l’arrivo del freddo potrebbero entrare in movimento anche i grossi barbi oltre i quattro chilogrammi di peso, dopo la “marmellata” di barbi fino a tre chili delle ultime settimane.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Dettagli preferenze privacy

Necessari

La presente informativa estesa sui Cookie c.d. “Cookie Policy” viene fornita da Fishingmania.it di proprietà di Castelli Andrea con lo specifico scopo di illustrare a ciascun Utente le tipologie e le modalità di utilizzo dei singoli cookie utilizzati sul sito web www.fishingmania.it nonché di fornire tutte le indicazioni necessarie per rifiutarne l’installazione all’interno del proprio browser o provvederne alla eliminazione.

Definizione
I Cookie sono stringhe di testo costituiti da porzioni di codice inviate da un web server (per es. un sito) ad un browser Internet ed installate all'interno dello stesso. In particolare, si tratta di piccoli file di testo che i siti visitati dagli utenti inviano ai loro terminali, dove vengono memorizzati per poi essere ritrasmessi agli stessi siti in occasione di visite successive. Quasi tutti i browser sono impostati in modo da permettere l’archiviazione automatica dei cookie sul terminale dell’Utente.
I Cookie sono utilizzati per diverse finalità, hanno diverse caratteristiche e possono essere utilizzati sia da www.fishingmania.it sia da terze parti. Il sito web www.fishingmania.it può utilizzare, anche in combinazione tra di loro, le seguenti categorie di cookie, suddivisi in base alla classificazione proposta nel Parere 04/2012 relativo all’esenzione dal consenso per l’uso di cookie emesso dal Gruppo di Lavoro ex art. 29 in ambito comunitario.

1P_JAR, APISID,CONSENT,HSID,NID,OGP,OGPC, PHPSESSID,SAPISID,SID,SIDCC, SSID,_drip_client_6994213,gdpr[allowed_cookies], gdpr[consent_types],wordpress_logged_in, wordpress_sec_,wp-settings,wp-settings-time

Pubblicità

Questo tipo di servizi consente a questa Applicazione di esporre annunci di prodotti o servizi offerti da terze parti. Gli annunci possono essere visualizzati sia sotto forma di link pubblicitari che sotto forma di banner in varie forme grafiche. Il click sull’icona o sul banner pubblicato su questa Applicazione sono tracciati dai servizi terzi elencati di seguito e vengono condivisi con questa Applicazione. Per conoscere quali dati vengano raccolti si prega di far riferimento alle informative privacy di ciascun servizio.

Amazon Affiliation (Amazon)

Amazon Affiliation è un servizio di affiliazione commerciale fornito da Amazon.com Inc.

Dati Personali raccolti: Cookie e Dati di utilizzo.

Luogo del trattamento: USA – Privacy Policy

Google AdSense (Google Inc.)

Google AdSense è un servizio di advertising fornito da Google Inc. Questo servizio usa il Cookie “Doubleclick”, che traccia l’utilizzo di questo spazio online ed il comportamento dell’Utente in relazione agli annunci pubblicitari, ai prodotti e ai servizi offerti.
L’Utente può decidere in qualsiasi momento di non usare il Cookie Doubleclick provvedendo alla sua disattivazione: google.com/settings/ads/onweb/optout?hl=it.

Dati personali raccolti: Cookie e Dati di utilizzo.

Luogo del trattamento : USA – Privacy Policy

DSID,IDE,i,pd,ad-id,ad-privacy
ad-id,ad-privacy
DSID,IDE,i,pd

Statistiche

I servizi contenuti nella presente sezione permettono al Titolare del Trattamento di monitorare e analizzare i dati di traffico e servono a tener traccia del comportamento dell’Utente.

Google Analytics (Google Inc.)
Google Analytics è un servizio di analisi web fornito da Google Inc. (“Google”). Google utilizza i Dati Personali raccolti allo scopo di tracciare ed esaminare l’utilizzo di questa Applicazione, compilare report e condividerli con gli altri servizi sviluppati da Google.
Google potrebbe utilizzare i Dati Personali per contestualizzare e personalizzare gli annunci del proprio network pubblicitario.

Dati Personali raccolti: Cookie e Dati di utilizzo.

Luogo del trattamento: USA

GOOGLE ANALYTICS DI FISHINGMANIA conserva i dati utente ed eventi per: 38 mesi

_ga,_gid
_ga,_gid

Notifiche

Provider
Lilomi, inc.
Finalità
Gestione contatti e invio di messaggi

Dati personali raccolti
Cookie
Dati di utilizzo
Identificatori univoci di dispositivi per la pubblicità (google advertiser id o identificatore idfa, per esempio)
Email
Posizione geografica
Lingua
Varie tipologie di dati secondo quanto specificato dalla privacy policy del servizio
Privacy Policy
OneSignal è un servizio di messagistica fornito da Lilomi, Inc.

OneSignal permette al Titolare di inviare messaggi e notifiche ad Utenti su piattaforme quali Android, iOS e sul web. I messaggi possono essere inviati a singoli dispositivi, a gruppi di dispositivi, o sulla base di argomenti o specifici segmenti di Utenti.

A seconda dei permessi assegnati a questa Applicazione, i Dati raccolti potrebbero riguardare e includere informazioni sulla localizzazione precisa (ad esempio, attraverso i dati GPS), sulla rete Wi-Fi e sulle applicazioni installate e attivate dall’Utente. Per permettere il funzionamento del servizio OneSignal, questa Applicazione usa degli identificatori per dispositivi mobili (tra cui Android Advertising ID o Advertising Identifier per OS) ovvero tecnologie simili ai cookie.

I Dati raccolti potrebbero essere utilizzati dal fornitore del servizio per finalità promozionali (basate sugli interessi degli Utenti), statistiche e di analisi di mercato. Per ulteriori dettagli in merito all’uso dei Dati da parte di OneSignal, ti invitiamo a consultare la relativa privacy policy.

Opt-out dalle notifiche push

Nella maggior parte dei casi gli Utenti potranno disattivare le notifiche attraverso le impostazioni della propria periferica (ad esempio la sezione sulle Notifiche push), apportando le relative modifiche in relazione a tutte o alcune delle applicazioni presenti.

Opt-out dall’attività promozionale basata sugli interessi

Gli Utenti potranno effettuare l’opt-out dalle funzioni promozionali di OneSignal attraverso le impostazioni della propria periferica (ad esempio quelle relative alla gestione della pubblicità).
Configurazioni differenti di alcune periferiche, o l’installazione di eventuali aggiornamenti, potrebbe incidere sul funzionamento delle impostazioni menzionate.

OneSignal_session,__cfduid_ga,_gid,_hp2_id.3691603887,intercom-id,intercom-lou,intercom-session

Translate »