www.fishingmania.it
Tutto il mondo della pesca in rete!

Bolognese Colmic – Power Fighting Potenza assicurata

BOLOGNESE COLMIC – POWER FIGHTING PER NON AVER PAURA DI TIRARE

La bolognese Colmic è da sempre considerata come uno dei fiori all’occhiello per quel che riguarda la parte dedicata alla pesca al colpo. Nel corso degli ultimi anni abbiamo avuto modo di visionare diverse canne nell’ambito della categoria legata alla bolognese Colmic che si sono sempre fatte apprezzare sia per la qualità dei materiali, sia e soprattutto per le prestazioni offerte.

Non a caso nel catalogo Colmic possiamo trovare ben ventitre bolognesi differenti. E’ naturale, però, che in ambito bolognesi da fiume è necessario dividerle in categorie. Le Light da acqua lenta e le Strong da acque correnti e non solo.

Per il primo aspetto possiamo citare tra le bolognesi Colmic le Fiume XXT, la Futura o la Skydek. Canne con casting non superiore ai venti grammi, ideali per cavedani e scardole in fiumi come il Mincio, l’Oglio o l’Adda alta.

Per quanto riguarda le bolognesi da acqua corrente bisogna andare su casting superiori ai quaranta grammi. Si parla di canne che devono essere in grado di competere con pesci dotati di grande forza. Un esempio sono i barbi che popolano il bacino del Po. Pesci in grado di superare i quattro chilogrammi di peso e che stazionano in forti correnti da oltre venti grammi.

Il nome più gettonato tra le bolognesi Colmic per questa tipologia di pesca non può che essere la Power Fighting. Una delle novità 2016, presentata durante le fiere di inizio stagione come uno dei prodotti più affidabili per la “pesca da tiro”.

La Power Fighting è la bolognese Colmic per eccellenza, che racchiude al suo interno diversi aspetti: qualità, affidabilità, versatilità e prestazioni. Una canna di estrema potenza, ideale per chi cerca un oggetto veramente affidabile in tutte le situazioni. In particolare in quelle più estreme.

Come già detto, la Power Fighing è una bolognese molto versatile. Oltre al fiume, si adatta perfettamente anche in altre condizioni come la pesca in mare da scogliera o porto. In acque interne è ottimale anche in correnti lente o ferme per la pesca di grosse carpe e pesci gatto.

La caratteristica base della Power Fighting non è il casting, davvero eccezionale da 100 grammi che permette anche lunghi lanci, ma l’azione rigida che garantisce il sollevamento di pesi fino a nove chilogrammi. “Questa canna ti alza 7-8-9 chili, di peso, senza problemi”. Questo è una tipica espressione che la maggior parte delle persone potrebbero prendere come frase fatta. Non è il caso di questa fantastica bolognese Colmic.

Frequentando spesso lo Scolmatore dell’Arno si ha il problema delle cannette palustri ai lati della postazione. Entrando in acqua per diversi metri, con grossi pesci si possono avere difficoltà nel recupero degli stessi. Nello Scolmatore carpe e pesci gatto raggiungono e superano facilmente i quattro chilogrammi. La roubaisienne è la tecnica regina, ma a volte può non bastare. Con l’elastico si ha spesso il problema di lasciare troppo spazio al pesce nelle fughe, spesso laterali. Questo perchè, una volta allamato, il pesce tende a cercare rifugio nelle canne palustri portando alla rottura del filo ed a volte anche della canna. Ecco allora che serve un’alternativa più “strong”. Un’alternativa in grado di sopportare forti stress con pesci fino a sei chilogrammi: la Power Fighting. Una canna che mi è stata proposta direttamente proprio dal titolare Colmic, Andrea Collini.

Come mai lui in persona? E’ presto detto. Uno dei miei problemi nello Scolmatore è che ad ogni gara mi saltava un pezzo delle spondine o roubaisienne più resistenti. Trovando sul campo gara il patron Colmic gli ho chiesto come potevo fare a tirar fuori quei “diavoli”. Lui si girò prendendo in mano una Power Fighting di ben sette metri e disse: “La vuoi provare? Ma hai il fiato?”. A quel punto presente un guanto da cantiere, si avvolse il trecciato intorno alla mare e mi disse: “Tira, tira più forte che puoi, senza paura”.

Impressionante. Non sono una persona piccola di stazza e di forza credo di averne non poca. Tirai a tutta forza ma nulla, non ci fu verso di romperla. Morale della storia. Alla prima prova ho tirato fuori un Clarius di sei chilogrammi in soli 30 secondi di lotta. Ciò di spettacolare è la sensazione di avere in mano un attrezzo che senza eguali ti da la possibilità e la fiducia di fare ciò che si vuole.

Questa fantastica Bolognese Colmic è stata realizzata appositamente per la pesca in scogliera all’estero sulle spigole.

La Power Fighting è disponibile in tre misure da cinque, sei e sette metri. La cinque metri forse è la più interessante per prestazioni e leggerezza.

 

Prodotto reperibile od ordinabile nei punti vendita Colmic ed in particolare da :

Esca & Pesca Sport a Muggiò – CLICCA QUI

New Moby Dick Pesca Sport a San Giuliano Milanese – CLICCA QUI

Cugola Pesca Italiana – CLICCA QUI

Ranzato Pesca Sport – CLICCA QUI

Frigerio Pesca – CLICCA QUI

Todeschini – CLICCA QUI

Mondopesca a Piacenza – CLICCA QUI

Acqua Azzurra a Villanterio e sul negozio online www.acquaazzurranews.it – CLICCA QUI

Fish24 a Corsico – CLICCA QUI

Translate »