GARE ED EVENTI

Buona affluenza al World Fishing di Roma


7° WORLD FISHING DI ROMA

Nel week end appena concluso si è svolta la settima edizione del World Fishing, la fiera della pesca di Roma che rispetto allo scorso anno si è divisa dalla fiera della nautica presente in un altro padiglione. Nonostante siano stati presenti meno espositori  all’evento, si può dire che il World Fishing ha avuto un buon numero di visitatori. In particolare la giornata di apertura del giovedì ha visto un’altissima affluenza grazie soprattutto all’ingresso gratuito. Un’occasione che i tanti appassionati di pesca hanno pensato bene di sfruttare. Come prevedibile il venerdì è stata una giornata decisamente povera da accessi, salvo poi riprendersi nelle due giornate del week end fino alla sera della domenica.




Dalle acque interne alla pesca in mare, dalla pesca al colpo al bolentino passando per feeder, spinning, traina e surfcasting. Specialmente per queste ultime tecniche l’interesse è stato alto partendo soprattutto dal presupposto che la zona tirrenica da Ostia in giù è decisamente ricca di pesce ed in grado di regalare molte soddisfazioni. Tante le presenze provenienti dalla zona romana e del Lazio, anche se non sono mancati i visitatori dalla Campania, Calabria e Puglia. Stranamente pochissimi gli accessi dalla Toscana e dall’area umbra e dell’Abruzzo. Tra le poche ditte espositrici erano presenti Colmic, Tubertini, Trabucco, GIBI Marine, Balzer e Behr, queste ultime presenti nello stesso stand in quanto distribuite in Italia dallo stesso importatore ovvero Big Pesca. C’è da ammettere che proprio i prodotti di queste due aziende tedesche hanno riscosso grande successo tra i visitatori al punto da poter venir considerata come la positiva sorpresa della fiera. I presenti sono stati colpiti soprattutto dalla qualità dei prodotti Made in Germany ed in particolare da alcuni articoli come le canne, gli artificiali e tutto ciò che è destinato alla pesca a spinning o in mare per la barca. Naturalmente anche le altre aziende di rilievo del settore non sono state disdegnate, grazie anche alla presenza di alcuni dei loro più importanti uomini immagine. Colmic, presente con un grosso stand che rispecchia la sua grandezza, portava la coppia Asquitti – Corbelli per il feeder, oltre al pezzo da novanta Jacopo Falsini. Come sempre presente la famiglia Trabucco tra Roberto ed Andrea, oltre all’uomo spinning Marco Iseppi e Maurizio Biolcati per il feeder in fiume. Per questa fiera si è addirittura presentato Lele Tubertini in persona in quanto molti dei suoi ragazzi si trovavano impegnati nell’importante evento dell’Iberian Master in Spagna che poi si è rivelato un vero successo con le vittorie conclusive di Ferruccio Gabba nel colpo e Michele Capoccia nel feeder. I visitatori hanno avuto l’opportunità di comprare anche direttamente sul posto alcuni dei prodotti visionati nei vari stand espositivi grazie alla presenza di alcuni negozi. Tra tutti Pianeta Pesca ed Il Clan, oltre ad altri sei – sette negozi del Centro Italia.

Nei prossimi giorni parleremo in dettaglio dei prodotti più interessati visionati in fiera negli stand di Colmic, Balzer – Behr BigPesca e Trabucco.