Campo gara Veneto - Canale Adigetto Veneto

Campo Gara Veneto – Canale Adigetto


CAMPO GARA PESCA – CANALE ADIGETTO

Come arrivare: Provenendo da Milano percorrere l’autostrada A1 fino a Bologna e poi imboccare l’autostrada A13 fino allo svincolo di Boara – Rovigo Nord. Dopo il casello svoltare a destra in direzione Rovigo. Appena prima di passare il ponte sull’Adige svoltare a sinistra verso Anguillara costeggiando il fiume. Arrivati in prossimità dell’abitato di Anguillara alla rotonda girare a destra, superare il ponte sul fiume finchè non si trovano le indicazioni per Cavarzere. 




Provenendo da Venezia percorrere la statale Romea finchè non si trovano le indicazioni per Adria prima e Cavarzere poi.

Caratteristiche del canale: Presenta una larghezza variabile tra 25 e 30 metri ed una profondità inferiore ai due metri. La corrente normalmente è lenta al punto che le grammature più utilizzate sulla roubaisienne variano tra 0.50 grammi e 2 grammi; in seguito a forti precipitazioni non sono rari i casi in cui la velocità può aumentare obbligando l’utilizzo di galleggianti a vela fino a cinque grammi. La sponda è abbastanza inclinata ed in alcuni picchetti è necessario avere a disposizione una pedana per un comodo posizionamento del panchetto. Inoltre, essendo completamente in erba, nelle giornate di pioggia è consigliabile avere sempre con sé una corda per la discesa in sicurezza. Il fondale è compatto e non sono presenti particolari ostacoli sul fondale. La roubaisienne è sicuramente la tecnica regina in questo campo gara, sia alla massima lunghezza consentita di tredici metri, sia da utilizzare con soli quattro o cinque pezzi di canna nel sottoriva. In caso di assenza di corrente la tecnica all’inglese è sicuramente una valida alternativa che può regalare catture interessanti. La stagione migliore per l’Adigetto inizia intorno a marzo per concludersi a novembre, anche se durante l’inverno si possono fare delle discrete pescate. La pescosità dipende da diversi fattori che possono essere legati sia agli sbalzi della corrente determinati dalle chiuse che lo separano dal Canal Bianco, sia dalla temperatura o dalle condizioni atmosferiche. La pesca si incentra specialmente sulla cattura in velocità di placchette, appoggiando leggermente il finale; quando questo tipo di pesca dura tutte e tre le ore di competizioni non è difficile raggiungere e superare i cinque chilogrammi di peso. E’ molto importante effettuare una buona pasturazione iniziale e tenere continuamente alimentato, specialmente avvalendosi dell’aiuto della scodella per essere il più precisi possibile. La strada, che scorre parallela al canale, è in erba e terra battuta, permette un comodo parcheggio alle spalle del picchetto ed in caso di pioggia non crea grandi problemi al passaggio delle autovetture.

Aggiornamento pescosità : Domenica 1 Marzo si è svolta una manifestazione che ha visto protagonista la Pescatori Padovani sul canale e la pescosità che ne è risultata è stata più che buona con pesi sia a roubaisienne che a feeder superiori ai cinque chili grazie alla cattura di breme di medio – piccola dimensione ed anche di qualche esemplare di grossa taglia.

Specie Ittiche

Carpa – Carassio
Breme – Siluro

Attrezzatura Consigliata

  • Roubaisienne –> voto 5 / 5
  • Feeder –> voto 5 / 5
  • Canna all’inglese –> voto 3 / 5

Indispensabile

  • Pedana
  • Falcetto
  • Stivali
  • Corda per scendere la sponda specialmente nei giorni di pioggia

Esche Consigliate

  • Cagnotti  –>      voto 5 / 5
  • Ver de Vase  –>         voto 5 / 5
  • Vermi  –>     voto 3 / 5

Tipologia di pastura

  • Pastura scura a grana medio – fine –> quantità consigliata da 4 a 6 litri; Turbo Van Den Eynde Black o Brown – Colmic Wonder Black
  • Pastura chiara a grana media di colore giallo per la ricerca di carpe e carassi –> quantità consigliata da 2 a 4 litri; Milo Vip River
  • Cagnotti in colla e da fionda –> quantità consigliata: un chilogrammo