PESCA AL COLPO

Canna da riva – 1° Trofeo Città di Porto Empedocle


1° TROFEO CITTA’ DI PORTO EMPEDOCLE A GIUSEPPE PASINI

Funestato da condizioni meteo sicuramente avverse, domenica 22 novembre scorso si è disputato presso la banchina di ponente del molo di Porto Empedocle l’omonimo I° Trofeo Regionale della cittadina di Camilleri. Atipiche per il sud estremo della nostra penisola, infatti, pesanti nuvole ed un teso vento di maestrale hanno di certo reso difficile la vita ai 33 garisti accorsi a contendersi il primato in una delle ultime kermesse stagionali dell’agonismo siciliano. In rappresentanza di ben sette società sportive, gli aficionados delle competizioni di canna da riva hanno, dunque, sfidato le intemperie tentando la cattura di cefali, salpe, piccole occhiate che insieme a qualche sarago testa nera, qualche sparlo e pochi pesci di fondo hanno riempito i carnieri. Visto le prede previste, al via molti sono stati gli agonisti che hanno decisamente puntato sulla classica pesca di fondo rivelatasi però sin da subito esageratamente parca di catture e di certo non favorita dalle condizioni di acqua molto sporca e già abbastanza fredda. Vincente, invece, è stata la pesca di galleggio effettuata prevalentemente sottosponda per la ricerca della minutaglia di superficie e di qualche bella salpa intenta a girovagare sul filo degli scogli. Galleggianti leggeri nell’ordine del grammo, massimo grammo e cinquanta, insieme a qualche tesse  fino a 0,75  hanno fatto, dunque, la loro comparsa accompagnando i soliti terminali a forcella da 30 e 50 cm nei diametri dello 0,10-0.09. Alla fine delle ostilità il suono della tromba vede la conquista dei tre settori appannaggio rispettivamente di Giuseppe Pasini del Big Fish di Sambuca di Sicilia con una bella pescata di salpe sulla fissa di sei metri, seguito da Calabrese Salvatore del C&P di Modica e dal compagno di società Puzzo Guglielmo. Per quanto riguarda l’assoluto, i conteggi finali confermano il prevalere dell’agonista del Big Fish che conquista il primo posto assoluto accompagnato sul podio da Calabrese e Puzzo. Da notare durante la manifestazione la presenza dei rappresentanti della locale Capitaneria di Porto che hanno presenziato alla campagna di sensibilizzazione ecologica messa in atto dagli stessi agonisti nonché dai vertici  della sezione provinciale Fipsas agrigentina.