CARPFISHING

Carpitaly 2015 a forza 12mila!


CARPITALY CHIUDE CON 12000 PRESENZE

Tanti i giovani e gli appassionati dall’estero. Espositori soddisfatti, già partite le prenotazioni spazi per il 2016. Sono 12.000 gli appassionati di pesca alla carpa e al siluro che hanno affollato l’edizione 2015 di Carpitaly, che chiude oggi la sua due giorni alla Fiera Millenaria di Gonzaga (MN). La fiera mantovana si conferma così il principale appuntamento nazionale – e non solo – per il settore. Tanti i giovani, così come il pubblico straniero con appassionati tedeschi, austriaci, spagnoli e dall’Est Europa. Carpitaly non è solo una fiera ma un’occasione di ritrovo per una comunità, quella della pesca sportiva, che conta oltre un milione e mezzo di appassionati in Italia, che contribuiscono ad un giro di affari importante e al presidio del territorio (va ricordato che chi pratica carpfishing non uccide il pesce catturato, ma lo libera senza intaccare l’ambiente). In aumento, quindi, i visitatori che hanno scelto di passare l’intero week end in fiera: gli abbonamenti sono stati 230, mentre in 60 hanno pernottato nel parco notte messo a disposizione dalla Millenaria. “Quest’anno Carpitaly ha fatto un passo ulteriore”, afferma Giovanni Sala, presidente di Fiera Millenaria Srl che organizza l’evento insieme a La Mincio. “Abbiamo dimostrato di essere anche luogo di dibattito e confronto propositivo grazie all’importante convegno sul bracconaggio nelle acque interne, i cui contenuti saranno a breve oggetto di una serie di audizioni in Parlamento, nella Commissione Agricoltura, grazie all’impegno assunto dal deputato Marco Carra”. Carpitaly si conferma, quindi, una manifestazione in rapida crescita, sempre più apprezzata anche dagli espositori. Quest’anno sono stati un centinaio, tra cui tutti i maggiori produttori mondiali di attrezzature per la pesca sportiva. Numerose aziende stanno già opzionando spazi espositivi per il 2016 .




Comunicato stampa Carpitaly 2015