PESCA AL COLPO

CIS Colpo – Il Canal Bianco è Regno della Colmic


CIS COLPO 2016 INIZIATO NEL SEGNO DELLA COLMIC

Non che fosse una novità, ma ogni gara che passa si attesta sempre di più che il Canal Bianco è il regno incontrastato delle squadre toscane Colmic. In particolar modo sono l’Oltrarno Colmic e la Valdera Pontederese Colmic a dettare legge nel canale rodigino. Due squadre che hanno confermato quanto di buono fatto nelle prove di avvicinamento al Campionato Italiano a squadre di pesca al colpo che proprio in questo week end ha preso il via sul pescoso canale veneto. Memorial Pasinetti, Memorial Sassi, Van den Eynde e tante altre gare sono tutte state conquistate da uomini Colmic e dalle squadre prima citate. Se l’Oltrarno non è una novità che stia in cima alla classifica, per quanto riguarda la Valdera si tratta di una vera e propria conferma dopo l’avvio esaltante del 2015. I ragazzi pisani hanno ripetuto l’exploit di dodici mesi fa andando a conquistare la prima prova con sole sei penalità, seguiti a ruota dalla forte compagine fiorentina. Nella giornata di oggi l’Oltrarno si è confermata con sette penalità e la vittoria di giornata, mentre la Valdera Pontederese Colmic ha tirato un po’ il freno (se ci passate il termine) chiudendo con tredici penalità. Quindi Oltrarno in testa al CIS Colpo 2016 con la seconda squadra a sedici penalità e Valdera Pontederese A al secondo posto con 19 penalità. Attenzione però, perchè in terza posizione c’è la squadra B della Valdera con ventidue penalità, mentre al quarto e quinto posto altre due compagini targate Colmic come la Nuova Lenza Montecatinese Colmic e la Lenza Aglianese Colmic rispettivamente a 28 e 29 punti. Sesta piazza per i brianzoli della Pescatori Albiatesi Maver con 33 penalità, pari punti con la Pasquino Colmic (ovviamente). Per trovare la prima grande big di giornata bisogna scendere al nono piazzamento con la prima squadra dell’Oltrarno che ha portato 34 penalità. Più indietro le altre favorite al titolo finale come la Ravanelli Trabucco che ha chiuso con un pesante passivo di 43 punti in ventunesima posizione, la Sommesi Hydra al 26esimo posto con 47 punti e la Lenza Emiliana Tubertini  che ha chiuso con due prove da ben 24 e 28 punti per un totale di cinquantadue punti totali e la ventinovesima posizione finale.




Parlando della gara, giornata tutto sommato buona dal punto di vista meteo, con le nuvole che hanno regalato una giornata non troppo calda e poca presenza di vento. Buona come al solito la pescosità, con le breme del canale che hanno risposto bene alle esche dei presenti, prevalentemente ver de vase come innesco e fouilles per la pasturazione con la terra.