Colmic Day Nord 2016 PESCA AL COLPO

Colmic Day Nord memorabile ai Laghi Tensi


COLMIC DAY NORD AI LAGHI TENSI

Nel corso dell’inverno i Colmic Day in giro per l’Italia sono tanti. Non mancano mai nell’area della Lombardia e Piemonte, ma si tratta spesso di manifestazioni organizzate dalle società sponsorizzate che richiamano un ristretto numero di partecipanti. Gare che tra l’altro si svolgono in impianti dalla capienza limitata.




Quest’anno Colmic ha pensato però di premiare l’attaccamento ai colori degli agonisti dell’area Nord – Ovest italiana. Ha pensato a loro aiutando un paio di società ad organizzare un Colmic Day di tutto rispetto. Un Colmic Day Nord, con i premi offerti dall’azienda fiorentina.

E quale posto migliore per accogliere un gran numero di partecipanti se non i Laghi Tensi. L’impianto novarese di San Nazzaro Sesia è una garanzia per capienza, servizi offerti e pescosità. E’ naturale che man mano che si avanza con la stagione le temperature tendono a scendere ed il pesce a diventare sempre più sospettoso, ma non esiste un posto migliore di questo al momento in questa zona d’Italia.

Inoltre non bisogna dimenticare che nel corso delle ultime settimane ogni week end ha ospitato una manifestazione da tutto esaurito. Insomma, non si poteva scegliere di meglio.

L’organizzazione è stata curata egregiamente da due società varesine: Cardanesi e Lonatesi. La gara in questione è stata una manifestazione a coppie ed ha previsto la presenza sia della pesca al colpo che del feeder.

Inutile dire che la prima tecnica sia stata quella che ha raccolto maggiori consensi. Circa 55 coppie sono state suddivise tra il Lago 1 ed il Lago 2. In più venti coppie per il feeder, posizionato al Lago 3. Quest’ultimo il lago più adatto per conformazione delle sponde alla tecnica con il pasturatore.

Giornata molto nuvolosa, che ha anche garantito una temperatura mite per il periodo. Fortunatamente la pioggia non si è fatta vedere, anche se qualche goccia è caduta nelle aree attorno all’impianto novarese. Per l’occasione presenti nomi d’elite dell’agonismo italiano di pesca al colpo.

In rappresentanza della Colmic non sono mancati i componenti dell’Oltrarno Colmic campione d’Italia 2016. Jacopo Falsini ed Andrea Fini non hanno voluto mancare all’appuntamento dei Laghi Tensi. Insieme a loro anche Stefano Premoli e Giampaolo Schiesaro, oltre al nuovo ingresso Fabio Negri che pescherà alla Lenza Aglianese Colmic.

Per i motivi prima elencati, tra cui anche l’inevitabile abbassamento delle temperature del mese di novembre, la pescata è risultata molto tecnica. A soffrire maggiormente, come spesso accade, il lago situato all’ingresso. Non sono mancati i cappotti ed agonisti che hanno portato alla pesa solo uno o due pesci. Purtroppo, come in molti laghi, i picchetti situati all’entrata sono i più pasturati e vedono una concentrazione maggiore di pesce.

A far la differenza è stata la taglia. I carassi sono presenti in buona quantità, con una taglia anche interessante, ma con le carpe da oltre due chilogrammi c’è poca storia. Non mancano poi anche gli esemplari over tre chili che fanno la differenza.

Il Lago Due invece è stato come al solito più benevolo di catture, nonostante sia anch’esso risultato decisamente tecnico. Non sono mancate le pesate oltre i venti chilogrammi. Delle pescate di tutto rispetto.

I settori hanno visto delle pesate tra i quindici chilogrammi dei noni assoluti ed i 28 chili dei secondi assoluti. Volutamente non abbiamo citato i primi assoluti in quanto meritano assolutamente una menzione speciale.

La coppia del Team Nordica composta da Tugnolo – Franzoni ha totalizzato un assoluto di giornata da ben 42 chili. A tal proposito è molto importante sottolineare come Colmic non abbia chiuso la manifestazione ai propri sponsorizzati. Un’azione che, al contrario, fanno molte aziende per le proprie manifestazioni. Si sono visti agonisti vestiti di altri colori, che sono comunque stati i benvenuti all’evento. A dominare la scena naturalmente le squadre lombarde, in particolare dell’area occidentale, oltre che quelle piemontesi.

Per la pesca al colpo ricchissimi premi. Oltre ai rimborsi per le prime due coppie di settore, prese direttamente dalle iscrizioni, anche prodotti Colmic per gli assoluti. I vincitori si sono portati a casa una roubaisienne Colmic 7401, corredata di ben tre kit da cinque pezzi ed il quarto pezzo rinforzato. E non bisogna dimenticare anche il fodero rigido ed i tubi.

I secondi assoluti due bolognesi Colmic Horizon da sette metri. I terzi assoluti due Roubaisienne Colmic CK5000 da dieci metri per la pesca in carpodromo. I quarti assoluti due guadini Carpa XPower da 4,50 metri. I quinti due guadini XPower Javik. I sesti ed i settimi assoluti due nasse.

Passiamo al feeder. Il Lago Tre è una garanzia. Da ormai sei anni ospita questa tecnica e non delude mai. Ma nonostante si catturi sempre tanto pesce, non è assolutamente facile da affrontare. Il Lago Tre ha la particolarità di essere molto tecnico. Le carpe (ed anche i carassi) tendono a spostarsi sia verso il centro, sia verso riva durante le quattro ore di gara. E ciò è determinato dalla profondità elevata di questo specchio d’acqua.

Il Lago in questione presenta una profondità oltre gli otto metri nei punti centrali, con una gronda iniziale che porta il fondale subito attorno ai cinque – sei metri.  I più penalizzati, come spesso accade, sono stati i picchetti centrali.

A dominare la giornata nel feeder è stato il Piemonte, in particolare Torino. Assoluti di giornata Franco Aiello e Pierluigi Napolitano con qualcosa come quasi ottanta chili di pescato. Secondi assoluti invece Agostino Gadda e Salvatore Niro.

Come successo nel colpo, anche in questo caso in palio dei prodotti Colmic per gli assoluti. Considerato il numero minore di partecipanti, sono state premiate le prime tre coppie assolute. I vincitori hanno portato a casa le nuovissime nate di casa Colmic nel feeder. Parliamo delle Gold Lion da 3,60 metri di cui parleremo prossimamente.

Stessa canna anche per i secondi assoluti, nella misura da 3,30 metri. Infine i terzi hanno vinto due canne Next Adventure da 3,60 metri.

Al termine della manifestazione tutti i presenti hanno avuto la possibilità non solo di fare due chiacchiere con i campioni di casa Colmic, ma anche di provare e visionare i nuovissimi prodotti della stagione 2017. Roubaisienne, canne bolognesi e da feeder. Tante novità che sono state abbinate dai due nuovi panieri: lo One 2.0 ed il Kross. Questi prodotti verranno presentati su Fishingmania nelle prossime settimane.

coppa-colmic-2016_settori_rbsfeeder

coppa-colmic-2016_giornata_feeder