Trolling Bolentino Colmic Colmic

Colmic – Trolling Bolentino con Valerio Mastracci


A TROLLING BOLENTINO CON VALERIO MASTRACCI E COLMIC

Colmic ed il mare. Un binomio indissolubile da anni e destinato a durare per molto tempo ancora. L’azienda con sede a Reggello ha sempre mantenuto un’attenzione particolare per l’acqua salata. Surfcasting, beach ledgering, spinning, rock fishing, bolentino, traina, egi. Tutte le tecniche che si possono svolgere in mare, Colmic le tratta. E lo fa realizzando prodotti di primissima qualità, apprezzati non solo in Italia ma anche nel resto del Mediterraneo.




Si può dire con sicurezza che il bolentino è sicuramente una delle tecniche più curate da Colmic. Tanti sono stati i prodotti realizzati nel corso degli anni. E tante anche le immagini di catture effettuate pescando a bolentino, dalla barca ovviamente. Una tecnica particolare, ma nemmeno troppo difficile da effettuare. Normalmente viene svolte su fondali non eccessivamente profondi per insidiare svariate catture. In particolar modo è consigliata per la pesca di svariati generi di sparidi.

A darcene un esempio è Valerio Mastracci. Livornese ed ovviamente uomo Colmic proprio per la pesca in mare. Nell’ultimo video che Colmic ha diffuso, Valerio ha messo in pratica una nuova concezione del bolentino. Si tratta del Trolling Bolentino. Perchè trolling? In pratica il piombo guardiano scorre sul filo risultando invisibile al pesce. Anzi, non invisibile, ma inesistente. Il pesce mangia l’esca, ma non si accorge della presenza di un peso.

In questo video girato al largo delle coste di Livorno, Valerio Mastracci effettua delle riprese con un particolare drone anfibio. La pescata è di breve durata a causa del peggiorarsi delle condizioni meteo. In poco tempo però, viene effettuata la cattura di quattro belle tanute. La dimostrazione che il trolling bolentino funziona. In questo filmato viene utilizzata la canna Harial Colmic, teleregolabile da 3,70 metri, ovviamente assieme a tutti gli altri prodotti Colmic.

Buona visione!