Coppa Colmic ad Adria PESCA AL COLPO

Coppa Colmic 2015 – Una festa ad Adria


COPPA COLMIC 2015 SUL CANAL BIANCO

Domenica 1 novembre sulle acque del Canale Bianco ad Adria in zona Piantamelon in provincia di Rovigo si è svolta, in occasione del raduno per l’Italian Master del giorno precedente, la classica gara che vede sfidarsi in amicizia i garisti di tutta Italia targati dal marchio toscano Colmic. Immancabili tutti i vertici del marchio fiorentino, sia in presentazione che alle premiazioni finali; in primis il titolare dell’azienda Andrea Collini, il quale era rimasto già ben impressionato dal posto in occasione del Colmic Day di un paio di anni fa ed a seguire i campioni del mondo Jacopo Falsini, Andrea Fini, Rudy Frigeri ed i componenti delle squadre dell’Oltrarno Colmic. Altissima la partecipazione, da tutto esaurito per le novanta coppie della pesca al colpo e le venti destinate ai due settore da feeder. Presenti ovviamente tantissimi altri agonisti di società partecipanti al Campionato Italiano a squadre, ai vari Trofei di Serie A, ai campionati regionali ed anche provinciali di mezza Italia. Inoltre, la manifestazione ha avuto anche un tocco di internazionalità con la presenza di una coppia proveniente dalla Repubblica Ceca e componente della nazionale ceca vincitrice del Campionato Europeo svoltosi quest’anno in Bielorussia a Minsk, i fratelli Konopasek. Una coppia che ha mostrato tutte le proprie capacità tecniche andando a vincere il settore in un campo gara a loro sconosciuto, ma molto simile alle condizioni in cui sono abituati a pescare nella loro nazione. La pesca della breme, si sa, per loro non ha grandi segreti ed in particolar modo in correnti da medie a veloci ed in continua evoluzione come avviene sul Canal Bianco a Piantamelon e Cavanella Po. Ma ciò che ha lasciato stupiti la maggior parte dei pescatori è stata l’impostazione tecnica di questa formidabile coppia ceca, in quanto non si sono limitati ad utilizzare solo la roubaisienne, ma hanno optato anche per un’impostazione in bolognese e addirittura con la canna all’inglese. Un’alternativa mai pensata dai pescatori locali, ma che da un certo punto di vista non è impossibile considerando che il canale tende quasi a fermarsi o rallentare moltissimo la propria velocità nei momenti di alta marea. Oltre a questa magnifica gara a Piantamelon, i fratelli Konopasek avevano mostrato le proprie capacità anche al Tocco Morto, sul Collettore Padano, in occasione dell’Italian Master nel quale portano al raduno un terzo posto di settore con una strepitosa pescata all’inglese al picchetto numero uno dell’ultimo settore di campo gara. Pensate, hanno portato alla pesa ben dieci chilogrammi circa di breme pescando all’inglese, con i vicini di picchetto che hanno portato solamente due chilogrammi a sinistra e 4,5 kg a destra!




Una bella manifestazione, disturbata solamente da un forte vento che ha reso molto difficile le operazioni di pesca con la roubaisienne. Da sottolineare la buona risposta del campo gara, nonostante il giorno precedente abbia ospitato l’Italian Master Feeder con ben 200 concorrenti. Alla fine il pesce si è mosso un po’ per tutti ed è emerso chi ha saputo interpretare al meglio la difficile pesca in continua evoluzione con il continuo cambiamento di livello e velocità, al punto che le migliori coppie classificate hanno fatto registrare pesi attorno ai dieci chilogrammi.

Oltre al colpo che pescava per tre ore, era presente anche una sezione per la tecnica del feeder a cui hanno partecipato una ventina di coppie. Anche per Colmic la tecnica con il pasturatore è una realtà vera e propria che sta portando grandi soddisfazioni in ditta, in primis con le squadre dell’Oltrarno Colmic e Cagnacci Colmic che ben si stanno comportando nel CIS Feeder essendo andate a trionfare in più di un trofeo di giornata ed essendo in lizza per il titolo finale, con l’Oltrarno in testa a sole due prove dal termine. In secondo luogo anche in ambito individuale, grazie ad Angelo Cantoni della Nuova Forza Colmic giunto terzo al campionato italiano individuale. Lo stesso Angelo Cantoni in coppia con Stefano Negri ha vinto la classifica progressiva della Coppa Colmic Feeder di quest’anno grazie ad un’ottima pescata da 13500 punti.

Per quanto riguarda la pesca al colpo invece la vittoria finale è andata alla coppia delle Canne Estensi Colmic ,davanti alla coppia formata da Andrea Fronza e Gino Govi dell’Amo Santarcangiolese Colmic.

Naturalmente gli eventi combinati di Italian Master e Coppa Colmic hanno fatto si che Colmic portasse in terra veneta una serie di nuovissimi prodotti per l’annata 2016 sia per quanto riguarda la pesca al colpo con le ultimissime roubaisienne, le canne bolognesi, inglesi, sia per la tecnica del feeder, sia in ambito di buffetteria e panieri. Il prossimo appuntamento a questo punto è per domenica prossima, con il Colmic Day previsto sul Tevere ad Umbertide.