PESCA A FEEDER

La coppia Ciampalini – Carmignani conquista il Trofeo Il Borghese


IL TROFEO IL BORGHESE SI CONCLUDE

Martedi 6 Gennaio con lo svolgimento della quarta ed ultima prova si è concluso il I° Trofeo “Il Borghese”. Purtroppo non ho potuto partecipare alla gara a causa di un malore che mi ha colpito nelle primissime ore di Martedì e sono stato sostituito dall’amico Matteo Pampaloni. Le posizioni in classifica erano già molto ben delineate e la vittoria del titolo, dopo aver fatto tre primi consecutivi, di cui due assoluti e avendo messo da parte moltissimi punti, era quasi impossibile che ci sfuggisse. Le prove che avevo effettuato nei tre giorni precedenti alla competizione avevano chiarito che le carpe avrebbero latitato e che, probabilmente, con 4 o 5 carpe a coppia si sarebbe vinto il settore. L’acqua gelida e la fortissima presenza di pesce molto più attivo, come carassi e blicche, scoraggia la carpa ad alimentarsi e la induce a rimanere lontana dall’acqua bassa e dalle sponde più battute dal gelido vento di tramontana che d’inverno sferza spesso il lago. Ovviamente la cattura migliore di Franco Matteucci, una bella carpa di oltre 5 kg al primo lancio, è l’eccezione che conferma la regola. Le impostazioni possibili sarebbero state due: una impostazione per pescare all’attacco ed una in difesa. Pescando all’attacco (una tattica utile per tentare il tutto per tutto cercando magari di recuperare posizioni in classifica generale) sarebbe stato utile tentare alla carpa, imponendosi di rimanere calmi anche se per ore non si fosse dovuta vedere una tocca. Una strategia che ha portato fortuna ad alcune coppie che sono riuscite a catturare carpe ma ne ha sfavorite altre che hanno tentato questa impostazione e che non hanno visto una tocca durante tutta la gara, oppure hanno fatto solo un carassietto o una bella carpa….slamata. L’altra possibilità era quella data dalla pesca al bianco: con i carassi e le blicche in piena attività, riuscire ad individuare il branco e tenerlo in pastura pescando con continuità pescetti durante le 4 ore di gara sarebbe stata una tattica, di questi tempi altrettanto premiante. Un settore infatti è stato vinto pescando quasi esclusivamente carpe (e facendo l’assoluto di giornata) dalla coppia Manganelli – Palei, mentre l’altro dalla coppia Fabbri – Urciuolo è stato conquistato pescando principalmente al bianco, pesca che come dicevo garantisce quasi sempre un piazzamento e sarebbe stata utile soprattutto per le coppie che erano in una posizione già buona in classifica.




Come sapete il titolo è stato vinto dalla coppia di cui ho fatto parte e permettetemi in questa sede di ringraziare Luca Carmignani, mio socio in tutte le gare, con cui ho avuto il piacere di condividere dei bei momenti di agonismo, lunghe giornate di prove contraddistinte dalla condivisione di ogni piccolo particolare della possibile impostazione di gara, ma anche da uno spirito goliardico che non è mai mancato, nè in prova, nè dopo il match, soprattutto dopo i pranzi luculliani consumati nel locale ristorante. I miei complimenti vanno alla coppia Arminante – Bartolozzi che ci hanno fatto penare non poco nelle prime due prove e che ha terminato seconda in classifica. Complimenti pure a Manganelli e Palei che hanno costruito il loro terzo posto con l’impegno nelle prove infrasettimanali, dimostrando un invidiabile spirito agonistico e di attaccamento alla competizione. Volevano fare risultato e, affinando l’esperienza di pesca in questo lago, son riusciti a macinare prima un secondo posto di settore nella terza prova e poi un primo assoluto nella quarta. Ora che il I° Trofeo Feeder a Coppie è terminato è il momento dei bilanci, i quali sono tutti in attivo. La competizione vera c’è stata, per un campionato su 4 prove tutte d’inverno e tutte nello stesso lago non ci possiamo lamentare. I premi erano simbolici e la vittoria non avrebbe assegnato alcun titolo FIPSAS, ma il livello della competizione è stato molto buono, con sfidanti motivati e che hanno provato il lago assiduamente nei giorni precedenti le gare. Insomma l’impegno profuso dalle varie coppie è stato elevato e ha fatto molto riflettere noi di LBF Toscana, portandoci a prendere la decisione di organizzare un secondo Campionato Invernale di Feeder a Coppie, stavolta in sole tre prove, con lo scarto della peggiore o dell’assenza, consentendo esclusivamente la pesca a feeder e non a method. Abbiamo già scelto le date : 1, 8 e 29 Marzo sempre al Lago “Il Borghese” di Monsummano Terme.

Presto pubblicheremo su Fishingmania.it il regolamento e la locandina, non prendete impegni per quelle date : vi vogliamo in gara al Borghese !

Si ringraziano Luca Carmignani per la compilazione della classifica e Francesco Urciuolo per il materiale fotografico.

Sett. A (1-4)
Manganelli-Palei 10740
Matteucci-Scarlatti 7780
Carmignani-Pampaloni 5560
Boschetti-Zoppi 3200

Sett. B (5-9)
Fabbri-Urciuolo 4740
Florio-Arminante 2200
Gautieri-Guglielmucci 1580
Curcio-Bucciarelli 1100
Paolini-Casciani 1040

Assoluta
1. Carmignani-Ciampalini (6 pen.) 179620
2. Florio-Arminante (8 pen.) 125040
3. Manganelli-Palei (8) 92460
4. Boschetti-Zoppi (11) 84920
5. Gautieri-Guglielmucci (11) 75320
6. Curcio-Bucciarelli (13) 43980
7. Matteucci-Cristiano (13) 43060
8. Paolini-Casciani (14) 77340

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *