PESCA A FEEDER

Difficile inizio per l’Ufente 2016


SI RIPARTE IN UN DIFFICILE UFENTE

Domenica 6 Marzo si è dato inizio alla stagione agonistica sul Fiume Ufente. I Fishmakers Team Tubertini hanno organizzato una gara che ha avuto da subito un grandissimo successo in termini di partecipazione. Dopo pochi giorni, infatti, già si era raggiunto il numero massimo di iscritti, tanto che c’era addirittura una lista di riserve in attesa di qualche eventuale rinuncia. Ne hanno approfittato anche i feederisti, ai quali aspettano una serie di gare importanti proprio sul canale Pontino a cominciare dal Regionale a squadre del Lazio che si svolgerà il 20 Marzo alla quale seguiranno poi le selettive per il Campionato Italiano individuale e la prima prova del Trofeo Eccellenza Centro – Sud. Ogni occasione quindi è buona per provare il campo in condizione “gara”. Dopo un inizio di week-end atmosfericamente “burrascoso”, la domenica mattina ha regalato un sorprendente clima primaverile che ha reso piacevole la pescata. Lo stesso non si può dire del pesce, che forse per lo sbalzo repentino della temperatura e le piogge dei giorni prima è risultato latitante per tutta la mattinata. A risentirne di più sono stati i picchetti più a monte riservati proprio ai “ledgerman” che a fatica sono riusciti a spuntare qualche cattura. Tecnicamente la pescata, simile per tutti, si è basata sulla ricerca di cavedani, con bigattino dato in tutte le salse e poca pastura. Pochi sono stati i carassi, che immessi solo tre giorni prima, non si sono visti. I rari cefali sono usciti tutti di piccola taglia e le famose Carpe “Over” Ufentine hanno latitato. Nelle difficoltà sono usciti i valori degli atleti della Blue Marlin Colmic, capitanati dall’assoluto Andrea Montemaggiori, che spuntano quasi tutti i settori, piazzando molti atleti sul podio. Questo inizio stagione sta mettendo in ottima luce i ragazzi di Massimo Ardenti che mietono successi in tutte le gare. Personalmente sono rimasto molto soddisfatto dall’ottima organizzazione del Team Fismakers, della location del raduno e dalla compagnia. Non mi è piaciuta però la poca sportività dei pescatori assenti alle premiazioni che hanno visto unici protagonisti i premiati. Sarebbe carino, perdere 10 minuti per dare il giusto riconoscimento a chi è stato più bravo. Mi dispiace non poter parlare della gara al colpo perchè essendo finita con un ora di anticipo non ho avuto possibilità di fare ne foto ne di avere commenti sulla pescata.




TUTTE LE FOTO – CLICCA QUI