www.fishingmania.it
Tutto il mondo della pesca in rete!

Eccellenza Centro – Sud Feeder – L'Arno pisano è dell'Oltrarno Colmic

ECCELLENZA CENTRO – SUD FEEDER – OLTRARNO COLMIC VITTORIOSA IN ARNO PISANO

Arno pisano e Colmic, un binomio perfetto anche nel feeder. I campi gara di Castelfranco di Sotto e Calcinaia Nuova sono stati teatro di una delle più importanti manifestazioni di pesca a feeder di quest’anno ovvero il Trofeo Eccellenza Centro – Sud di pesca a feeder. Una manifestazione creata quest’anno che vede la partecipazione di circa venticinque squadre provenienti da Toscana, Umbria, Lazio ed Abruzzo e che ha avuto inizio nella giornata del 25 aprile sul Fiume Ufente. La seconda prova era invece prevista quest’oggi, domenica 5 giugno in terra pisana. E’ stato un week end difficile, non si può dire il contrario. In particolar modo per le condizioni meteo che non hanno aiutato i cento partecipanti alla gara, con la pioggia che è caduta per diverse ore nella giornata di prove del sabato e tutta la notte, rendendo molto scivolosa la sponda in entrambi i campi gara. Da un certo punto di vista però c’è da essere soddisfatti in quanto il fiume non ha risentito dei tanti temporali che ci sono stati in settimana e tutto si è svolto nella migliore maniera possibile. Da un altro punto di vista invece desta sorpresa la decisione di portare due zone sul disastrato campo gara di Castelfranco, che praticamente da un anno era quasi stato abbandonato anche dagli agonisti locali a causa della frana della sponda in alcuni punti in seguito alle piene dell’Arno. Avrebbe avuto più senso posizionare i cinquanta agonisti sul campo gara di Fornacette, poco più a valle, livello idrometrico dell’Arno permettendo. Alla fine si è deciso per il campo più a monte della provincia pisana, ma considerati i risultati c’è di che essere contenti. Il pesce gatto americano, il cosiddetto clarius, l’ha fatta da padrone, anche se in alcuni settori sono entrate anche delle carpe a movimentare ulteriormente la pescata e ad innalzare i pesi.  Considerato il meteo, considerate le difficoltà degli incagli sul fondo che si possono attaccare maggiormente a feeder, considerate le cinque ore di pesca, la pescosità è stata comunque buona. Le prime squadre classificate viaggiano tra i 18 e 20 chilogrammi a testa, ma l’Arno è un fiume molto difficile da affrontare e la taglia dei pesci gatto ancora non è elevata.

Come già detto all’inizio e come potete leggere nel titolo, la vittoria è andata all’Oltrarno Colmic che a Pisa è sempre e comunque padrona di casa. Una vittoria condivisa con la Lomcer, altra forte squadra toscana, anche se i ragazzi dell’Oltrarno B hanno vinto la tappa di giornata grazie ai migliori risultati a parità di nove penalità. Successo di giornata che è stato completato dalla terza posizione in classifica della squadra A dell’Oltrarno Colmic. Quarto posto per la Nuova Lenza Montecatinese Colmic e quinto per la Lomcer B che chiude il predominio toscano in questa prova toscana. Sesta la Pesca Club Teramo Milo che aveva trionfato in Ufente.

Stessa Oltrarno Colmic B che risulta in testa ora alla classifica generale con 21 penalità, un buon margine sugli inseguitori e la qualificazione alle finali praticamente in cassaforte. Seconda piazza per il Pesca Club Teramo Milo a 29 penalità, primi in una classifica decisamente corta visto che la Lomcer è terza con 30 penalità, l’Oltrarno Colmic A quarta con 34 punti assieme alla Nuova Lenza Montecatinese Colmic e sesta la L. Senese Merse Sport Colmic.

Da sottolineare inoltre l’assoluto di Leandro Barchiesi, collaboratore Fishingmania e autore dell’articolo, a cui vanno i complimenti di tutta la redazione!

Translate »