NOTIZIE DAL MONDO

EXPO 2015 e pesci – Risotto dal Pascador con Pesci gatto


EXPO 2015 – SPECIE ITTICHE E CUCINA

Il 2015 è un anno importante per l’Italia ed in particolare per la città di Milano, in quanto la stessa città lombarda sta ospitando da ormai tre mesi un importante evento come EXPO 2015. Cos’è EXPO lo sapete tutti, la grande esposizione universale che vede la partecipazione di moltissime nazioni con il proprio padiglione. Il tema di questa edizione di EXPO è il cibo ed in particolare la nutrizione. Il motto di EXPO MILANO 2015 è Nutrire il pianeta, dando grande spazio a ciò che riguarda la fame nel mondo. Il cibo è la base di questa grande esposizione. Nel cibo non si può evitare di parlare anche di ciò che sta sott’acqua, i pesci. Sono diversi i piatti a base di pesce, sia di acqua dolce che anche di acqua salata. La maggior parte dei pescatori rilascia il pesce, specialmente quello di acqua dolce, ma a tutti è capitato di portare a casa almeno una volta qualche cattura pregiata. Con questi articoli non vogliamo di certo promuovere la cattura del pesce per fini culinari, ma dare qualche idea nel caso potesse capitare di portare a casa qualche cattura. E poi, siamo sinceri, non sarà una cattura ogni sei – dodici mesi a creare danni all’ittiofauna.




Tutti gli articoli sono stati realizzati da Regione Emilia Romagna e Sandro Bignami nel libro “Cinquantacinque ricette di cucina dei pesci d’acqua dolce” – Casa editrice Greentime

Il pesce gatto è uno dei pesci più apprezzati da gran parte della vecchia generazione. Si tratta di una specie molto ambita per la cucina e fino ad almeno una ventina di anni fa erano in diversi che si spostavano per poter realizzare un piccolo cestino di pesci gatto da portare in tavola.

RISOTTO DAL PASCADOR CON PESCI GATTO per 4 persone

• 2 pesci gatto da 250 grammi cadauno

• 320 grammi di riso Carnaroli

• 100 grammi di burro

• 50 grammi di parmigiano reggiano

• 1 foglia di cipolla

• 1 manciata di prezzemolo

• 1 bicchiere di vino bianco secco

Ingredienti per lessare il pesce

• Aglio

• Sedano

• Alloro

• Mezza cipolla

• Mezzo bicchiere di vino bianco secco

• Sale

Preparazione

Lessare il pesce con poca acqua e con gli ingredienti citati. Bollire per circa dieci minuti affinchè non si sfaldi, quindi scolarlo e spolparlo ancora caldo, togliendo la pelle. Soffriggere in un tegame a parte la foglia di cipolla tritata finemente con 50 grammi di burro. Prima che la cipolla si imbiondisca, unire il riso, far insaporire, spruzzare di vino bianco, lasciare evaporare e cuocere lentamente, aggiungendo adagio il brodo in cui è stato cotto il pesce. Il brodo deve essere passato al colino. A metà cottura unire il pesce quasi cotto. A cottura ultimata aggiungere il burro rimasto, il parmigiano reggiano grattugiato e poco prezzemolo tritato. Servire subito.