PESCA A FEEDER

Feeder Challenge Teams di Novi Sad – Le squadre inglesi


PRESTON TEAM ENGLAND PRONTO PER IL FEEDER CHALLENGE TEAMS

Se in Italia ancora non sappiamo quali saranno i componenti della squadra che a luglio andrà a cercare il riscatto dopo la deludente prestazione olandese dell’anno scorso ai campionati mondiali di pesca a feeder, in Inghilterra si stanno già preparando per il prossimo mondiale che andrà di scena a Novi Sad in Serbia. Non solo il commissario tecnico Tom Pickering ha diramato i nomi dei sei alfieri inglesi un mese fa, ma ha già addirittura formato le due squadre che parteciperanno al Feeder Challenge Team che a metà maggio si svolgerà proprio sul canale serbo. Due formazioni al cui interno sono stati inseriti dei giovani agonisti con l’obiettivo di dare maggiore esperienza a questi ragazzi che in futuro potrebbero partecipare ad un campionato mondiale. Ecco le due squadre che il Preston Team England Feeder porterà il 14 e 15 Maggio a Novi Sad :




TEAM 1

Mick Vials (capitano)
Phil Ringer
Rob Wooton
Dean Barlow
Adam Wakelin

TEAM 2

Steve Ringer (capitano)
Wayne Bartholomew
Jamie Harrison
Eddie Bridon
Will Freeman

Tommy Pickering ha commentato così l’evento di maggio : Il Feeder Team Challenge sarà per noi una vera e propria prova generale in vista del campionato mondiale. Le altre nazioni stanno crescendo anno dopo anno e sarà sicuramente ancora più dura in questa edizione, dopo le difficoltà dello scorso anno. Questo Feeder Challenge sarà un ottimo banco di prova ed una reale possibilità per vedere lo stato di forma delle altre nazionali.

Insomma, gli inglesi fanno pretattica non sbilanciandosi più di tanto, anche se la stampa inglese si augura un inedito Three Peat per la pesca in acque interne. E l’Italia? Dopo aver deciso di fare due club azzurri in pochi mesi per cercare di formare la nazionale con maggior preavviso nel 2014, formerà la squadra del 2016 solamente nel mese di maggio. Al Feeder Challenge Teams sicuramente saranno presenti formazioni italiane, ma saranno squadre di club e non ci sarà la squadra azzurra. Sicuramente un errore, in quanto i nuovi componenti non pescheranno assieme e non potranno iniziare a preparare un piano di attacco per il mondiale di luglio che, sicuramente, sarà ancora molto duro per la nostra squadra considerando le caratteristiche del canale serbo ed i pesci che lo popolano. Ricordiamo che il campo gara iridato è un canale scolmatore del Danubio, popolato da grandi quantità di alborelle anche di grossa dimensione, predatori come perca ed aspi e diverse breme, oltre che pesci gatto con la pancia gialla.