www.fishingmania.it
Tutto il mondo della pesca in rete!

Fouilles e V.d.V. morti: tocca ai pescatori cambiare

Si ripete il problema del fouilles e V.d.V. morto

Era già da tempo che volevo occuparmi del problema del fouilles e ver de vase consegnato più morto che vivo e dopo la gara di domenica 25 Settembre mi sono deciso a portare alla luce questo grave problema.

Mi aspettavo qualche scherzo da parte dei fornitori di esche e pertanto ero già pronto con la macchina fotografica per immortalare le esche che avrei ricevuto nel caso non fossero state in perfette condizioni. Il caso vuole che le larve rosse che ci sono state consegnate al raduno (non solo a me, ma a tutti i concorrenti), “stranamente” erano più morte che vive. Naturalmente sto facendo dell’ironia sullo stranamente in quanto non è la prima volta che arriva delle merce scadente alle competizioni di carattere provinciale o di minor rilievo. Lo stesso problema si era avuto la settimana precedente in occasione di una gara ad invito in preparazione allo Zonale 1 di Milano che si sarebbe svolto proprio a Cà Vecchia. In quel caso a stupire fu il fatto di aver ricevuto le due esche praticamente morte, quando nella stessa data si svolgeva il Club Azzurro Seniores nello stesso campo e le esche di coloro che partecipavano a questa importante manifestazione erano più che perfette. Due pesi due misure da parte dei negozianti o dei fornitori? Molto probabile a questo punto. Comunque, una volta giunto sul campo gara e finito di preparare la mia attrezzatura ho pensato bene di farmi un giro per il campo gara e più di una persona si è lamentata delle esche scadenti richiedendomi di mettere in risalto questo problema. Il problema di per sé, oltre ad avere delle esche morte, quasi marce, risiede nel fatto che tutto ciò viene pagato dagli agonisti, andando ad arricchire più che i negozianti, i fornitori. Giusto per fare un po’ di ordine e riferendoci solamente alla situazione dell’ultima domenica, nella bustina da 25 grammi di ver de vase (la quale ovviamente ne contiene di meno) più della metà delle larve è risultata morta e quella rimasta viva non aveva un bell’aspetto; peggiore la situazione del fouilles in quanto in una busta da mezzo chilo, l’80 per cento aveva l’aspetto di fouilles congelato piuttosto che “fresco”. E la riprova ce l’ho avuta io stesso, in quanto ho pescato con del fouilles scongelato che quasi sembrava comprato la mattina stessa visto ciò che avevano in mano gli altri. Di norma il fouilles è freddo quando viene consegnato e viene scollato o con terra di somma o con il cosiddetto decolè; nel momento in cui viene scollato si riprende completamente anche perché ogni larva non è ammassata a quelle vicine, riprendendo liberta. Di conseguenza si librano anche i grumi che si formano. Peccato che questa volta anche usando lo scollante i grumi rimanevano e di larve belle vive ce n’erano ben poche.

Translate »