PESCA AL COLPO

Francisco Alvarez vince il Merida Master 2016


SEMPRE MEGLIO IL MERIDA MASTER – VITTORIA PER LO SPAGNOLO FRANCISCO ALVAREZ

Dopo l’avvio di venerdì nessuno si sarebbe mai immaginato il proseguimento del Merida Master. Un inizio all’insegna dei cappotti e della bassissima pescosità, con settori vinti tra 1500 e 3000 grammi, che magicamente nella giornata di sabato si sono trasformati in pesi da oltre venti chilogrammi. Un sabato, come avrete letto ieri, davvero pescoso, con le carpe e gli ibridi spagnoli che hanno risposto in maniera egregia alle esche dei sessanta partecipanti. E la domenica, oggi, ancora meglio. Un fiume in continua crescita, al punto che chissà cosa sarebbe potuto succedere se ci fosse stata una quarta prova. Nel Merida Master di quest’anno, come già successo lo scorso anno, purtroppo gli italiani non sono riusciti a lasciare molto il segno nella classifica finale al punto che il primo azzurro in classifica è Claudio Guicciardi della Longobardi Milo che dopo il cappotto del venerdì si è prontamente riscattato con un secondo ed un terzo nelle altre prove del week end chiudendo in tredicesima posizione a 12,5 punti. Un po’ di rammarico c’è visto che alla fine dalla vetta ci sono solamente quattro penalità. A tal proposito, la vittoria va alla Spagna con Pedro Francisco Plata Alvarez che vince in rimonta proprio nell’ultima giornata. Dopo i sette punti delle prime due prove, è stata la vittoria da 47 chilogrammi della domenica ed il contemporaneo scivolone di chi lo precedeva in classifica al raduno della domenica a consegnargli la vittoria di questa prestigiosa manifestazione. Per lui un graditissimo premio da ben 5000 euro. Seconda piazza per il francese Gerard Trinquier, che chiude con nove penalità ed una terza prova da quinto posto con ben oltre quaranta chilogrammi. Terzo gradino del podio per un altro spagnolo, Sito Pardo, che a parità di penalità con il CT francese ha dovuto cedere la posizione per meno di quattrocento grammi.




Alla fine vince comunque il Rio Guadiana ed il Merida Master per tutto quello che ha regalato ai tanti partecipanti che stanno trovando in questa manifestazione sponsorizzata da Milo una delle gare internazionali più belle e di successo di inizio stagione. C’è da aspettarsi un boom di richieste di partecipazione per il prossimo anno.