PESCA A FEEDER

Girone Centro Feeder – Conclusione in Arno pisano


CALCINAIA NUOVA E CASTELFRANCO PER IL GIRONE CENTRO FEEDER

I campi gara di Calcinaia Nuova e Castelfranco hanno ospitato la terza prova del Girone Centro qualificatorio al Campionato Italiano individuale di pesca a feeder che avrà inizio in Cavo Fiuma tra un mese. L’Arno pisano si è presentato in condizioni a dir poco perfette per la pesca, grazie alla siccità che da ormai settimane ha abbassato il livello del fiume. Inizialmente uno dei campi gara ad ospitare la gara doveva essere Fornacette, ma a causa del forte temporale che si è abbattuto nella serata di sabato, è stato deciso lo spostamento per problemi legati al passaggio delle macchine sulla sponda. Uno dei problemi di Fornacette è difatti la strada, specialmente quella che dall’argine porta sul campo gara, molto inclinata e problematica in caso di pioggia. Inutile dire che la pescosità è risultata più che ottima sul fiume toscano dalle parti di Pisa. Come sempre in questo periodo, i pesci dell’Arno hanno risposto in maniera più che egregia al punto che sono serviti anche una quarantina di chili per la vittoria del settore. A dir la verità si potrebbe quasi dire che in cinque ore di gara, quaranta chili sono anche pochi, ma ad ogni modo non si può dire che non ci sia stato divertimento. Tutti i campi gara del pisano sono molto pescosi e meriterebbero maggiore considerazione per gare di questo tipo, pensando di utilizzarli anche per una prova di finale o per dei campionati a squadre vista la loro capienza. La differenza di pescato è stata minima tra i due campi, costituita esclusivamente da pesci gatto a Castelfranco, mentre a Calcinaia Nuova qualche carpa è stata catturata.