PESCA AL COLPO

Iberian Master 2016 – Gara 1


IBERIAN MASTER 2016 AL VIA

Nella giornata di venerdì 4 marzo ha avuto inizio ufficialmente l’edizione 2016 dell’Iberian Master, una delle più importanti manifestazioni agonistiche internazionali ad invito che si svolge in Spagna ed è arrivata all’undicesima edizione. L’Iberian apre la stagione agonistica vera e propria e sarà seguita dal Memorial Van Den Eynde, il Merida Master ed il Red Tetragon per questa prima parte di stagione. Come sempre buona la partecipazione all’evento, con diversi agonisti provenienti principalmente dalla Spagna e poi presenze da Portogallo, Italia, Germania, Francia ed Ungheria. Come accaduto lo scorso anno, l’evento è stato diviso in due con una parte dedicata alla pesca al colpo a cui erano presenti 34 iscritti, ed una sezione per la pesca a feeder con trenta concorrenti. Diversamente da quanto accaduto gli scorsi anni, nessun atleta italiano ha preso parte alla sezione della pesca al colpo, mentre è risultata molto più ben nutrita la spedizione azzurra nel feeder. Tra i tanti italiani, naturalmente non poteva mancare il vincitore dell’edizione 2015 Michele Capoccia della Lenza Emiliana, oltre ai due ex commissari tecnici della nazionale di feeder ovvero Mario Molinari e Fulvio Forni.




Prima giornata di gara caratterizzata da un forte vento, come spesso accade in questa parte della Spagna ed alta pescosità per la pesca al colpo. A comandare la prima prova è Mario Mateos, in passato anche campione d’europa e uomo di punta per la Colmic in Spagna, che ha totalizzato quasi 60 chilogrammi di pescato tra carpe e carassi. Segue il portoghese Pedro Vilelas con 38 chilogrammi, mentre terzo è lo spagnolo Salvador Talens con 28 chilogrammi.

Diverso il discorso per il feeder, che ha fatto registrare dei buoni pesi, ma comunque inferiori a quelli del colpo. Anche in questo caso è la Spagna a comandare in casa con un trio composto da Rafael Rosello con 20 chilogrammi, Cristian Barberan con 15,800 grammi ed Efren Martin con circa 13 chili. Primo degli italiani Enrico Moscatelli, quarto con dieci chili, seguito dagli azzurri Michele Capoccia, anch’egli quarto classificato e Mirko Govi che ha chiuso il suo settore al quinto posto. Sesta piazza invece per Carlo Calcagnile e Stefano Ambrogini, settima per Andrea Giannini e Fulvio Forni, nona per Mario Molinari e Monica Duzioni.