Itinerari Mantovani - La quinta zona di Ostiglia sul Canal Bianco Lombardia

Itinerari Mantovani – La 5° zona del Canal Bianco ad Ostiglia


ITINERARI MANTOVANI – CANAL BIANCO AD OSTIGLIA 5° ZONA

Più volte abbiamo parlato del Canal Bianco ad Ostiglia dove è presente un bellissimo, ma poco utilizzato campo gara. Un basso utilizzo che porta di conseguenza ad una bassa pescosità in quanto il pesce non è abituato ad essere continuamente richiamato, specialmente nei primi mesi dell’anno. Nei punti continuamente utilizzati la pescosità invece risulta buona tutto l’anno. Nel corso dell’ultimo anno, grazie all’aiuto del Comune di Ostiglia e ad alcuni volontari della zona, è stato pulito e sistemato un ulteriore tratto di sponda, situato più a valle del conosciuto campo gara di Ostiglia e al confine con la Provincia di Rovigo. Trattandosi di una vera e propria zona la sua denominazione è Quinta Zona di Ostiglia, dalla lunghezza di ben 700 metri, il che permetterebbe l’aumento della capienza di tutto l’impianto di Ostiglia di almeno una settantina di concorrenti. Un aumento che potrebbe anche permettere di ospitare manifestazioni di grande importanza, come i campionati italiani a squadre oppure Trofei di Serie A o Campionati Regionali. Naturalmente sia per la pesca al colpo, sia per la pesca a feeder. La profondità risulta costante in questo tratto di Canal Bianco ed attestata attorno ai tre metri. La località Le Calandre, che ospita questo tratto di canale, è facilmente raggiungibile oltre che dall’entrata dalla Strada Statale 12, quella che da Ostiglia porta a Verona, anche dalla Strada Provinciale 482 Eridania alla rotonda proprio per Via Calandre. Il tratto di strada che unisce la SP482 con il campo gara è stato di recente asfaltato grazie alla buona volontà e sacrificio economico dell’amministrazione comunale di Ostiglia, che si è impegnata moltissimo (come già detto) per portare questo campo gara ad ospitare manifestazioni di un certo livello agonistico. Il luogo è di un interesse paesaggistico rilevante, oltre che soprattutto dall’alta importanza gastronomica. Questo tratto è il più pescoso di tutto il campo gara ma meno utilizzato. La presenza di grosse carpe, breme, carassi e grosse alborelle la fanno da padrone.




Da ricordare che gli alberghi consigliati per questo itinerario sono :

HOTEL DORIA CLICCA QUI

PICCOLO HOTEL NOGARA – CLICCA QUI

Negozio di riferimento : CUGOLA PESCA ITALIANA – CLICCA QUI oppure su www.pescaitaliana.it