NOTIZIE DAL MONDO

La carica dei 13mila al Pescare Show 2016


PESCARE SHOW 2016, VISITATORI A QUOTA 13.100

Significativa crescita del 14% del numero di buyer e appassionati che hanno partecipato al Salone Internazionale della Pesca Sportiva, organizzato da Fiera di Vicenza il 20 e 21 febbraio. La seconda Edizione autonoma di PESCARE SHOW ha registrato una forte crescita e riunito una numerosa e qualificata community di appassionati, sportivi e operatori del mondo della pesca sportiva. La Manifestazione, organizzata da Fiera di Vicenza il 20 e 21 febbraio 2016, ha visto la partecipazione di 13.100 visitatori, in aumento del 14% rispetto al 2015, nonostante quest’anno si sia svolta una giornata di manifestazione in meno. Molto positiva la presenza di buyer stranieri, provenienti in particolare da Austria, Francia, Germania, Ungheria, Olanda, Russia, Serbia, Slovenia e Spagna. Il trend di crescita di questa Edizione ha riguardato anche il numero degli espositori, arrivati a 185, in aumento di quasi il 18% rispetto ai 157 dell’anno scorso e più che raddoppiati se confrontati al 2011. Il Salone ha ospitato i più importanti brand del mercato, tra cui Shimano, Daiwa, Fassa Italia, Trabucco, Tubertini, Blue Springs, Colmic, Normic, Maver, Garmin e KD Italy. Produttori e retailer di attrezzature per la pesca sportiva, di componentistica per la realizzazione di prodotti finiti, di accessori e abbigliamento tecnico, hanno potuto presentare le ultime novità e guidare i visitatori all’acquisto all’interno dell’area shop. Spazio anche ai produttori e agli importatori di imbarcazioni, motori e relativa componentistica e accessori, all’interno del BOATING SHOW, Salone dedicato alla nautica da pesca e da diporto, giunto alla terza edizione e molto seguito dal pubblico. PESCARE SHOW ha coinvolto le principali associazioni di categoria e federazioni sportive, scuole di pesca, aziende del turismo alieutico ed editoria specializzata, proponendo inoltre diversi convegni di approfondimento, corsi, dimostrazioni e premiazioni. La Manifestazione si è imposta quindi come punto di riferimento per un comparto che in Italia conta 1.650.000 pescatori, di cui gran parte di età compresa tra il 25 e i 54 anni, oltre 150 aziende nel solo settore della pesca sportiva, il cui ricavo complessivo è stimato in 420 milioni di euro, e 1481 negozi specializzati presenti sul territorio.Corrado Facco, Direttore Generale di Fiera di Vicenza, ha dichiarato: «Dopo la crescita di HIT SHOW, questo successo di PESCARE SHOW evidenzia come la nostra Società rappresenti sempre più un autorevole polo d’attrazione per il mondo delle attività outdoor. La scelta, quindi, di dedicare dal 2015 al Salone della pesca sportiva uno spazio autonomo si è rivelata strategica. Ci ha consentito di valorizzare una Manifestazione che già cresceva anno dopo anno, e renderla così una vera e propria piattaforma di business e d’informazione molto apprezzata da aziende, operatori e appassionati. PESCARE SHOW è un format capace da un lato di attrarre domanda e offerta nazionale e internazionale, creando network all’interno di mercati chiave per lo sviluppo del settore; dall’altro di svolgere il ruolo di “opinion leader” offrendo contenuti di valore sulle declinazioni tecniche e sportive, turistiche e ambientali di questo variegato mondo. Il tutto per soddisfare i tanti cultori della pesca sportiva sempre più attenti ed esigenti». PESCARE SHOW ha offerto un ampio ventaglio di opportunità: dallo Spinning per la cattura dei pesci predatori, alla Pesca al Colpo con utilizzo tipico di galleggiante per la cattura dei pesci, passando per la Pesca tradizionale e il Big Game d’altura, fino al Surf Casting e al Fly Fishing (pesca a mosca). Per tutti gli appassionati di quest’ultima tecnica – definita così perché vengono utilizzate particolari esche artificiali costruite a imitazione degli insetti dell’ambiente acquatico – la Manifestazione ha proposto il “Pescare show Fly Tying Experience”, in occasione del quale è stato possibile incontrare i ventotto migliori costruttori di mosche artificiali provenienti da tutto il mondo, tra i quali: Ed Berg (USA), Hans Van Klinken (Olanda), Espen Eilertsen (Norvegia), David Gourong (Francia), Igor Stancev (Macedonia), Andres Touceda (Spagna), Niklas Dahiln (Svezia) e Stuart Hardy (Inghilterra), veri e propri artisti e che hanno dato vita a quattro workshops per imparare a costruire mosche divertenti e artistiche utilizzando il morsetto, lo strumento per eccellenza dei fly tyers.




Tra i principali convegni svolti si segnala: “Pesca, turismo e disabilità”, a cura della Confederazione Regionale Pesca sportiva Ricreati, con la partecipazione di Assi Onlus; “La promozione della Pesca ricreativa moderna e la gestione degli habitat, quali prospettive?”, a cura di F.I.P.S.A.S. (Federazione Italiana Pesca Sportiva Attività Subacquee e Nuoto Pinnato), Spinning Club Italia, Esox Italia, Lanciatori Bassa Trevigiana; “I Contratti di fiume del Veneto dal Piave al Brenta”, a cura della Federazione Bacini di Pesca delle Dolomiti Bellunesi; “Light Game”, a cura di F.I.P.S.A.S., Spinning Club Italia, Esox Italia, Lanciatori Bassa Trevigiana.

Per i neofiti del mondo della pesca sportiva, la S.I.M, Scuola Italiana di Pesca a mosca, ha offerto un mini corso di pesca a mosca nelle due casting pools, le vasche di lancio appositamente allestite a PESCARE SHOW. Gli appassionati hanno inoltre potuto sperimentare le migliori tecniche di pesca, classiche e all’avanguardia.
Per i più piccoli, invece, presso lo stand della FIPSAS, l’ASD Nuoto Pinnato Vicenza ha proposto un interessante workshop sulla costruzione di esche artificiali per lo spinning e la pesca a mosca.

Tra le novità di questa Edizione, la presenza dell’acquario mobile più grande d’Europa, l’Acquademo, con una capacità di 22.400 litri d’acqua, dove gli appassionati hanno potuto partecipare a dimostrazioni di pesca Spinning. Nuova anche l’iniziativa del “Fishing Cine”, che ha proposto ai visitatori una serie di documentari di Sky Caccia&Pesca, HFChannel e Italian Fishing TV su alcune splendide destinazioni alieutiche come Argentina, Cuba, Costa Rica.

In occasione della Manifestazione si sono svolte le premiazioni dell’ Amo d’oro FIPO 2015, dedicato ai migliori agonisti delle discipline ittiche. SI sono aggiudicati il premio Alex Sottilotta per la specialità canna da riva e Marco Volpi per la specialità canna da natante.

Il Paese partner di PESCARE SHOW 2016 è stata la Slovenia, a cui è stata riservata un’area di 100 mq. dedicata all’offerta turistica, culinaria, alieutica di questa terra, rappresentata dal direttore dell’Ente Sloveno per il Turismo, Maja Pak, dal direttore dell’Istituto della pesca della Slovenia, Dejan Pehar e dal presidente della Federazione di pesca slovena. Sono state presentate le più belle acque locali adatte alla pesca a mosca, alla pesca ai ciprinidi e ai predatori.