PESCA A FEEDER

Finalmente Merry Feeder Edizione 2015


E ANCHE QUEST’ANNO…MERRY FEEDER 2015!

Domenica 13 Dicembre si è svolta finalmente una delle gare più attese dell’anno per i feederisti ciociari e campani: la Merry Feeder edizione 2015 con campo gara il Fiume Sacco a Falvaterra. Ormai giunta alla 5° edizione, la manifestazione denominata Merry Feeder ha registrato un sold-out dopo pochi giorni dall’uscita della locandina. Il motivo è arcinoto a tutti i feederisti del Centro – Sud Italia: divertimento, allegria e piacere di stare tutti insieme senza fini competitivi. La pesca è veramente in secondo piano in questo evento, al punto che le molte “buste bianche” registrate in questa occasione non hanno per niente scalfito lo spirito che contraddistingue la gara. Basti pensare che si viene accolti da caffè e ciambellone prima dei sorteggi direttamente sul campo gara, oltre a sambuca e cordiali vari che considerate le temperature polari sono state a dir poco indispensabili. Appena giunti sul posto siamo stati accolti da un ambiente polare, ghiacciato e ricevere le cure degli organizzatori è stato confortante. Chi conosce il posto sa bene che con questo clima catturare un pesce è praticamente un’impresa ma, in questa occasione, non era assolutamente importante. Dopo il sorteggio tutti a prepararsi per la gara con la speranza di vedere presto il sole spuntare da dietro alla montagna, in modo da stemperare la temperatura e scaldarci un po’. Come già ricordato prima, la gara ha offerto pochissimi spunti tecnici. Praticamente tutti abbiamo puntato alla pesca con bigattino sulla sponda opposta sperando di svegliare dal torpore qualche pesce. Pochissimi ci sono riusciti e su tutti si è evidenziato Fulvio Alvieti che ha catturato ben 5 pesci, un’enormità vista la situazione. I settori sono stati espugnati dai pochi che sono riusciti a catturare uno o due pesci al massimo. Massimiliano Tedeschi si è aggiudicato il settore A, Luciano Carbone il settore B, Alvieti come detto il settore C e ultimo ma non ultimo il settore D conquistato da Giuseppe Re il quale, insieme a Carbone, ha annunciato il loro passaggio alla Blue Marlin Tubertini di Roma. Se si guardano le classifiche ci si rende conto della difficoltà avute dai partecipanti che alla fine sono stati ripagati da un pranzo eccezionale sia per quantità, che per qualità e location. Polenta, grigliata mista, vino, dolci e tanto altro ancora sapientemente preparati dai grandissimi amici della Lenza Frusinate che hanno reso questa giornata indimenticabile a tutti. Vedere delle persone che rinunciano a partecipare alla gara per aiutare e girare per il campo con dolci, caffe e liquori fa riflettere sul grande potere aggregativo della pesca.




Gratitudine infinita da parte di tutti, dunque agli amici “Ciociari” Francesco Capuano, Enrico Meta, Leandro Campagnaro e tutti gli altri che come ogni anno ci hanno fatto passare una bellissima giornata. Per quanto mi riguarda, di sicuro ci rivedremo alla prossima edizione.

Per concludere, gli organizzatori hanno voluto rendere onore a Giancarlo Asquitti, presente alla manifestazione, con una targa ricordo per la vittoria conseguita al campionato Italiano a squadre di pesca a feeder conquistato con la propria società dell’Oltrarno Colmic. Un gran bel gesto per un amico che per l’occasione non ha potuto fare a meno di commuoversi per l’inaspettata sorpresa.

TUTTE LE FOTO – CLICCA QUI