PESCA AL COLPO

Mondiale Donne 2015 – Domani si inizia!


MONDIALE DONNE IN BELGIO – DOMANI LA PRIMA PROVA

Battiti che cominciano ad accelerare per lo staff della nazionale femminile di pesca al colpo, impegnata domani nella prima gara valida per il 22° Mondiale donne, con la squadra che da lunedì si allena sul campo e che ha già tutti gli elementi validi per elaborare una strategia di gara degna delle campionesse del mondo. 




Un campo gara difficilissimo, racconta al telefono il CT Maurizio Teodoro, molto mutevole per il passaggio delle imbarcazioni (domani nessuna chiatta ma solo le imbarcazioni turistiche che non potranno suprare i 4 km orari) e davvero ostico perchè popolato da prede non presenti nelle nostre acque in modo così massiccio (i gardon).

Corrente irregolare dunque e insidie tecniche, due componenti che non sembrano però turbare più di tanto il CT Teodoro:
” Le nostre ragazze sono forti e molto allenate. Stanno provando questo campo da una settimana e tutto quello che poteva essere studiato o provato è stato delineato e valutato. Sarebbe un campo gara difficile anche per gli uomini! Ci sono sbalzi continui di acqua anche di 15 cm per il passaggio delle imbarcazioni da turismo ma io sono fiducioso. In questi giorni abbiamo sempre preso, chi più chi meno. La nazionale più scomoda per noi è la Francia; nelle prove è andata fortissima. Siamo però tranquilli perchè quello che si poteva fare si è fatto. Come accennato ieri, si pescherà a roubasienne, con galleggiante di peso compreso tra il mezzo grammo e un grammo. Finale dello 0.6, 0.7 e amo tra il 22 e il 24. E la fortuna, che non deve mancare mai!”

Anche il vice CT Stefano Defendi conferma il generale ottimismo e la calma delle nostre azzurre, anticipando che domani caleranno le loro lenze in gara Simona POLLASTRI,Silvina TURRINI,Claudia MARCHIODI, Federica BRILLI e Valentina BORSARI con una attenta Anita DE CESARIS, pronta a scendere in campo in qualunque momento. Intanto ieri il Presidente del Settore Acque Interne Maurizio Natucci ha raggiunto le sue ragazze per portare naturalmente il suo tifo ma anche la sua esperienza trentennale nel campo delle competizioni internazionali.

Fonte Fipsas