PESCA A FEEDER

Mondiale Feeder – Inghilterra, Francia ed Ungheria al comando


MONDIALE FEEDER – BRUTTO INIZIO PER L’ITALIA

Ha preso il via il 5° campionato del mondo di pesca a feeder sul bellissimo campo gara di Terneuzen in Olanda. Ben ventisei le nazioni al via quest’anno, al punto che le varie zone sono state divise in due settori da tredici concorrenti. Prima prova molto difficile, come prevedibile dalle prove dei giorni precedenti e dalla gara internazionale che ha visto presenti anche tre compagini italiane. Tutto ciò di buono visto in occasione di quella manifestazione però non ha portato i frutti sperati per la nostra squadra guidata per la prima volta dalla nuova coppia di commissari tecnici composta da Maurizio Setti e Marco Manni. I nostri ragazzi faticano moltissimo e non riescono a trovare la quadra giusta per scalare le posizioni nel settore. La pescosità in generale è stata molto povera, con pochi concorrenti in grado di superare il chilo di pesce e di catturare quelle grosse breme o i cefali necessari per assicurarsi le prime posizioni di classifica. Gli azzurri anche in questa quinta edizione del mondiale non riescono a partire bene e faticano moltissimo pagando ben 43 penalità e mezzo. Sono trenta i punti che li dividono dal podio virtuale, che al momento vede tre nazioni appaiate a quattordici penalità. I soliti inglesi questa volta sono in compagnia della sempre presente Ungheria e dalla sorpresa Francia. Quarta e quinta piazza temporanea occupata da Portogallo e Russia, rispettivamente a 19 e 20 penalità. Domani la seconda e conclusiva prova, nella quale molto probabilmente entrerà in gioco la riserva azzurra di oggi Angelo Pizzi al posto del peggiore della squadra, come sempre accade. Difficilmente i nostri ragazzi raggiungeranno il podio, anzi, ad essere realisti è praticamente impossibile, ma l’obiettivo è sicuramente quello di migliorare la diciannovesima posizione provvisoria e cercare di rientrare nelle prime dieci in classifica. Certamente non un risultato apprezzabile, ma è obbligatorio tentare di recuperare.