PESCA AL COLPO

Mondiali Giovanili – 3° giorno di prove


MONDIALI GIOVANILI  – PENULTIMO GIORNO DI PROVE

Continuano in Serbia le prove in vista delle gare di venerdì e sabato valide per i campionati mondiali giovanili di pesca al colpo. La settimana mondiale in quel di Smeredevo sul canale del Danubio sta diventando una settimana a dir poco rovente. Dopo i quasi 37 gradi di ieri, oggi la colonnina di mercurio ha toccato i quaranta gradi. A rendere ulteriormente difficili le cose il fatto che il vento è praticamente assente e mette sotto pressione fisica tutti i ragazzi presenti al mondiale. Il pesce sembra stazionario rispetto a ieri. Le carpe continuano ad essere una cosa rara, almeno nella categoria degli under 18 e la pescata sembra delinearsi sempre più sui sei – sette pezzi, in una sorta di peschetta di ricerca su piccole placchette e gardoncini con lenze molto leggere tra 0.30 – 0.50 – 0-70 grammi. Legato a ciò anche la dimensione di ami e finali, estremamente fini; basti pensare che servono ami del n.22 e finali da 0.06 – 0.07 millimetri. Questo è ciò che serve per catturare questi pesciolini da 5 grammi di media. Durante le prove si è arrivati a fare 110 grammi con venti pesciolini. Una pescata comunque davvero molto difficile, da effettura con un filo di ver de vase sull’amo e da prendere subito alla prima calata, sia a sfiorare il fondo sia leggermente sollevati. Chi avrà maggiore presenza di erbe sul picchetto o delle condizioni favorevoli e sarà in grado di svolgere al meglio questa peschetta può anche arrivare a fare poco più di un chilo di pesce. Sarà fondamentale mettere in nassa durante la gara almeno un pesce di taglia e con pesce di taglia si intende qualche carassino, gardon o persico da oltre cento grammi. Confermata la sensazione di presenza dell’alborella solamente nei primi trenta minuti di gara, pescandole a lunga distanza con canne fisse da quattro e cinque metri, non senza difficoltà. Ad essere bravi si possono fare fino ad una sessantina di alborelle. La media delle alborelle è di circa 6 – 7 grammi.




Per quanto riguarda le categorie under 14 ed under 23 sembra esserci un po’ più di pesca, anche se comunque la pescata si svolge sempre con sei – sette pezzi di canna su pesci di taglia un po’ più grossa. Stesso discorso per le carpe, maggiormente presenti ma catturabili verso la fine delle quattro ore di gara.

Oggi si è svolta la cerimonia di apertura con la sfilata di tutte le nazionali. Domani ultimo giorno di prove che definirà le squadre per la prima prova di venerdì e la probabile impostazione di gara. Sarà davvero una gara molto dura sia dal punto di vista tecnico che, soprattutto, dal punto di vista fisico anche se sembra che la giornata di venerdì sarà più fresca grazie ad una copertura nuvolosa.

Per Fishingmania dalla Serbia, Alberto Bettella