PESCA AL COLPO

Mondiali Giovanili – Buona Italia alla partenza


MONDIALI GIOVANILI – SI INIZIA CON GARA 1

E’ iniziato oggi sotto temperature sahariane il campionato del mondo 2015 per le categorie giovanili di pesca al colpo. I mondiali giovanili degli under 14,under 18 ed under 23, come ormai avrete già letto negli scorsi giorni, hanno preso il via lunedì con le prove ufficiali che hanno subito messo a dura resistenza fisica i nostri ragazzi. La gara di oggi, venerdì 7 agosto, si è svolta alla fine nelle stesse condizioni degli scorsi giorni. Non male l’inizio degli azzurri, che si sono difesi bene su una pesca a noi non sconosciuta, ma che sicuramente vede altre nazioni messe meglio. Stiamo parlando della pesca corta con sei – sette pezzi di canna su minutaglia ed innescando un solo filo di ver de vase. Una tipologia di pesca che nei nostri campi gara non si fa e che noi stessi non abbiamo proprio la cultura di svolgerla. Nonostante ciò i più piccoli under 14 guidati da Michele Natali, si sono ottimamente comportati chiudendo la prima prova con quindici penalità, dietro solo alla Francia con undici punti. I polacchi, terzi, sono distanziati di quattro punti. Male i padroni di casa che devono accontentarsi della quinta piazza con ventidue penalità. Se si sperava in un podio, i nostri azzurrini ora possono anche sognare qualcosa di più con la gara di domani. I risultati dei nostri ragazzi : Lorenzini 3, Saggioro 3, Corradi 4, Zagli 5. Domani Vaccari al posto di Zagli.




Per quanto riguarda gli under 18, anche in questo caso gara molto sofferta. I nostri ragazzi fanno 24 penalità e chiudono la prima prova in quinta posizione a pari col Portogallo.Un risultato buono, considerando che siamo dietro solo ad Inghilterra con 15 penalità, Francia con 18 punti e Polonia con 22 punti. Per l’oro potrebbe essere difficile, molto difficile considerando chi c’è davanti, ma sappiamo anche che gli inglesi sono più pescatori di pesci di taglia e potrebbero anche saltare nella giornata di domani. Per quanto riguarda il podio invece è assolutamente alla portata visto il tipo di pesca, i nostri ragazzi e l’esperienza di tutto lo staff tecnico. Come ampiamente previsto, tutti i settori sono stati vinti con le carpe. L’Italia abbassa la testa sulla pesca di velocità ed in tre ore di gara riesce a portare in nassa, con tutti i ragazzi, dai 170 ai 190 pesci a testa per un peso totale tra 1500 e 1800 grammi. Lo stage fatto a Spinadesco ha dato assolutamente i suoi frutti ed alla fine è stato un bene che si sia svolto li. I risultati dei nostri ragazzi : 4 Ghisini nel settore A, 8 Marchetti nel settore B, 7 Tabasco nel settore C e 5 Armiraglio nel settore D. Nella giornata di domani entrerà in gioco Claudio Salvi al posto di Maicol Marchetti.

Più difficile il compito degli under 23, che come tutti gli anni si scontrano con nazionali molto ben attrezzate. I nostri azzurri sono momentaneamente in sesta posizione con 32,5 punti a dieci penalità dal podio virtuale occupato dalla Francia con dieci punti in meno. In testa c’è il Belgio con 19 penalità a cui ha pagato moltissimo la pesca al pesce di taglia. Significante il fatto che i belgi hanno catturato in quattro solo 19 pesci, mentre la Francia ne ha oltre settecento e l’Italia oltre novecento. Secondo il Portogallo con venti punti, davanti alla già citata Francia. Tra i transalpini e gli azzurri con 32 penalità ci sono Ungheria e Croazia. Significativo il fatto che gli inglesi sono letteralmente crollati e con oltre quaranta punti sono in decima posizione. Domani è però un altro giorno e tutto potrebbe ribaltarsi, anche per i nostri azzurri che possono ancora ambire ai sogni di medaglia.

Parla Michele Natali : Nessuno dei nostri ragazzi è partito bene, eccezion fatta per Corrad. Con il passare dei minuti tutti poi sono riusciti a mettersi a posto con la giusta profondità (sfiorare o appoggiare) e soprattutto capire cosa buttare in acqua. Abbiamo fatto un capolavoro nell’ultima ora che ci ha permesso di recuperare e guadagnare posizioni preziose. Alla fine potrei dire che ha reso molto la decisione di diminuire la quantità di fouilles da buttare.

Seguono aggiornamenti sulla pagina

Per Fishingmania da Smeredevo Alberto Bettella