www.fishingmania.it
Tutto il mondo della pesca in rete!

Mondiali Giovanili Pesca Colpo – Secondo giorno di prove

SECONDA GIORNATA DI PROVE PER I MONDIALI GIOVANILI PESCA COLPO

Dopo l’esordio di martedì con le lenze calate per la prima volta in modo che i ragazzi potessero saggiare il fiume che ospiterà le due gare iridate di venerdì e sabato, martedì i ragazzi azzurri sono partiti con qualche idea in più. Giornata molto calda anche quella di mercoledì a Santa Justa, sempre contornata da un forte vento. Un vento teso da sinistra verso destra che ha reso complessa sia la pesca in roubaisienne, che all’inglese. Nulla di nuovo in termini di pescosità, con la pescata che non è sembrata essere aumentata dopo le prime ore di pesca del lunedì che hanno portato ad un’ingente pasturazione di tutti i campi gara ed in particolare quello degli under 18. La tecnica della roubaisienne sembra essere buona solamente nei tratti iniziali e terminali del campo gara, dove si catturano dei pesciolini con una certa regolarità. Nel mezzo del campo gara sembra invece predominante la pesca all’inglese alla ricerca dei piccoli barbi che mangiano sulla calata della lenza, naturalmente molto leggera. In pratica una classica pesca alla portoghese per intenderci. Ancora da definire in dettaglio la distanza di pesca. Dai trenta metri iniziali fino addirittura a cinquanta metri man mano che passano le ore di gara. Anche nella giornata di mercoledì le mangiate sono calate drasticamente con il passare del tempo. Purtroppo sono da registrare diversi cappotti durante le prove del mercoledì ed un cappotto è stato registrato anche nella squadra azzurra degli under 18. Dopo il box numero 4 ed il box numero 8, per la terza giornata di prove è tempo del box numero 13. Da paura le previsioni per il fine settimana che parlano di addirittura temperature attorno ai 45° e ciò renderà molto importante la tenuta fisica dei nostri ragazzi.

Passando al campo gara degli under 23, pescata buona per i nostri ragazzi al box quattro. Diversi i carassi catturati a roubaisienne ed i barbi all’inglese, con delle pesate finali attorno ai cinque chilogrammi. Segno questo che la pescata ha avuto un deciso aumento rispetto alla giornata di martedì, fortunatamente. Non si parla ancora di pesci di taglia, ma comunque un buon numero di catture con esemplari di carassi attorno ai 150 grammi e barbi da 50 a 400 grammi. Box numero 12 per la prova del giovedì.

Infine parliamo degli azzurrini under 14 che anch’essi hanno registrato un aumento della pescosità. Stessa solfa degli under 23, con diversi carassi catturati a roubaisienne e barbi all’inglese. Da sottolineare come la sponda del campo gara dei più piccoli sia decisamente più alta rispetto a Santa Justa e ciò crea diversi problemi pescando con la misura massima a roubaisienne di dieci metri.

Per Fishingmania dal Portogallo – Alberto Bettella www.pescatoripadovani.net

Translate »