Oasi Diga Alento 2016 Campania

Oasi Diga Alento – L’inizio promette bene


BUON INIZIO PER LA DIGA ALENTO

A breve ricominceranno le manifestazioni agonistiche provinciali e regionali in Campania ed anzi, a dir la verità sono già iniziate con il provinciale carpa di Salerno di cui abbiamo parlato proprio pochi giorni fa. Per quanto riguarda i provinciali individuali, a squadre ed il regionale Campania per la pesca al colpo ancora è tutto fermo. Un po’ come nel resto d’Italia. Con l’arrivo di aprile, delle belle giornate e di temperature decisamente gradevoli, è ora di iniziare a mettere in pesca le nostre canne e provare qualche lenza. Ecco allora spiegato il motivo della nostra uscita sul campo gara dell’Oasi Diga Alento, una riserva naturale riconosciuta nel 1992 come area Sito di Importanza Comunitaria. Una delle particolarità di questo spot è la sponda, costituita da sassi che continuano in acqua per alcuni metri rendendo molto difficili le pescate con la roubaisienne. Diverso è il discorso della canna all’inglese, visto che ad una certa distanza la barriera di sassi termina ed inizia un fondale abbastanza uniforme. In questo caso abbiamo pescato con la roubaisienne ed i risultati sono stati più che incoraggianti. sia ad 11 metri che a 13 metri di distanza le catture di carpe si sono susseguite permettendoci di mostrare alla macchina fotografica un bel bottino costituito quasi esclusivamente da stupende e sanissime carpe regine di taglia media non oltre il chilogrammo di peso e qualche cavedano.




Anche questa sarà una stagione in cui il campo gara Diga Alento verrà molto sfruttato non solo per le manifestazioni campane, ma anche per ospitare una prova del Trofeo di Serie A/6 e manifestazioni aziendali come il Milo Day, il Trabucco Day ed il Maver Day.

Per Fishingmania – Ruggiero Gargiulo