PESCA AL COLPO

Parte la Coppa Sud 2014


COPPA SUD 2014 – FUOCO ALLE POLVERI!

Domenica 16 novembre ha avuto inizio la Coppa Sud eidizione 2014 con la prima delle tre prove in programma nel corso di questo fine autunno e inizio inverno. Si tratta di uno degli eventi di fine anno più atteso da tutti gli agonisti del centro-sud. Questo trofeo nasce non solo per mantenere attivi gli agonisti di questa zona dell’Italia, ma anche per ricordare i cari amici scomparsi recentemente come Antonio Stabiano, Roberto Gagliardi, Amodio Lo Regio ed un carissimo amico scomparso solo qualche mese fa, Raffaele Montanaro, storica colonna della società L.C. Brezza. Ormai sono svariati anni che tante squadre del centro-sud partecipano in gran numero a questo evento e anche quest’anno non sono mancate le tante presenze con ben 120 partecipanti divisi nelle trenta migliori squadre provenienti dai Trofei di Serie A5 e A6, oltre a quelle partecipanti ai campionati regionali e provinciali. La prima prova, come le seguenti, si è svolta nella solita location del bellissimo e pescoso Lago Le Due Isole, campo gara che qui al Sud permette nel mese di novembre di ospitare 120 concorrenti in spaziose postazioni e con l’auto a pochi metri dalla postazione, pescare agiatamente e con estrema comodità ben 750kg di pesce tra carpe, pesci gatto, carassi e qualche breme. Il merito va tutto all’organizzatore, il grande Clemente Carlino, ormai un nome una garanzia ed ai suoi audaci collaboratori ed infine alla Fipsas di Caserta. Già alla mattina al raduno si potevano ammirare 130 auto parcheggiate in modo perfetto. Il tutto organizzato nel migliore dei modi con al termine dei bellissimi premi ed una bella premiazione che ha visto la partecipazione dei familiari del caro amico scomparso Raffaele Montanaro. Che dire, una vera festa oltre che gara. Se dovessimo dare un voto sicuramente meriterebbe un bel 110 e lode e tanto di cappello!




Tornando alla pescata ,è risultata molto tecnica e per niente scontata, all’inizio con le roubasienne a 13 metri e molto precisa dopo con la pesca sotto sponda con canne fisse o punte della roubasienne; il primo assoluto con 22 kg è stato registrato da Michele Rainone della APS San Marzano Milo che ha creduto sin dall’inizio alla pesca sotto sponda e lì è rimasto fino a fine gara. Tanti altri settori sono stati vinti esclusivamente a 13 metri. Prima squadra classificata è risultata la San Marzano Milo sq.C con sole 6 penalità, seguita dal L.C. Brezza Colmic sq. A con 12 penalità e terzi il Fishing club Pontecagnano Colmic. A fine gara tutti i concorrenti sono rimasti veramente soddisfatti e già impazienti per la prossima prova che si terrà il 30 novembre.

TUTTE LE FOTO