Preston Innovations Pots Preston

Preston Pots – Le mini coppette da roubaisienne


LE COPPETTE DI PRESTON INNOVATIONS

Con il termine “pots” i pescatori inglesi sono soliti indicare piccoli pasturatori a coppetta che vengono applicati sulla vetta della roubaisienne. Questi pasturatori sono molto diffusi oltre manica al punto che vi è una vera e propria cultura nel loro utilizzo. La Preston Innovations ne ha creato almeno una mezza dozzina di serie ognuna indirizzata per uno specifico impiego di pasturazione. Il loro maggiore campo d’azione è il carpodromo dove la  linea di pasturazione è proprio sotto la punta della roubaisienne. I vantaggi nel loro utilizzo sono molteplici: dalla precisione nella caduta delle esche, al ristretto raggio di pasturazione rispetto alla fionda per arrivare al limitato uso di esche e pellets rispetto appunto alla pasturazione a mano o con la fionda soprattutto nelle giornate con molto vento. Per tre ore di buona pescata infatti basteranno al massimo uno o due etti di larve, di chicchi di mais o di pellets. Di pots Preston ne ha ideati davvero molti, con o senza coperchio, forati o non forati, grandi, medi e piccoli, fissabili al vettino a pressione o con l’elastico, ognuno appunto con un suo ben delineato scopo di utilizzo. I più comuni sono quelli aperti che consentono l’immediata caduta in acqua di una decina di cagnotti o di pellets in prossimità del galleggiante. Vi sono poi quelli con coperchietto utili per un rilascio molto lento dei cagnotti, a mo’ di pasturatore chiuso usato nel feeder.  Ricordiamo che l’impiego dei pots in Italia, nelle normali competizioni è vietato mentre è libero nei carpodromi. Si consiglia di utilizzare vettini di una certa consistenza, scartando quelli ultraleggeri che inoltre non possiedono un diametro ottimale per il fissaggio del pot in prossimità della punta della canna. Ogni serie è composta da almeno due differenti misure di coppetta e di punto di fissaggio alla canna; nel caso questo fosse più largo del diametro del vettino si consiglia di applicare due o tre giri di nastro isolante per idraulici nel punto voluto della vetta per ingrossarla.