PESCA AL COLPO

Promozionale Milano – La Tritium vince la sfida dei cannini di Spinadesco


PROMOZIONALE MILANO – 2° PROVA A SPINADESCO ALLA TRITIUM TUBERTINI

La seconda prova del campionato promozionale di Milano, denominato anche come Provinciale a squadre,  era tra le gare più temute e più attese dagli agonisti milanesi. Il motivo è presto detto: da tempo si sapeva che la pesca sarebbe stata a senso unico sotto i piedi con i cannini e questa impostazione di pesca vede i più giovani maggiormente svantaggiati in quanto negli ultimi anni la pesca è praticamente a senso unico con la roubaisienne. Diverso il discorso per chi ha iniziato a gareggiare prima della seconda metà degli anni 90, quando la pesca con le canne fisse era praticamente la tecnica regina. Il Navigabile di Spinadesco sembra essere diventato di nuovo il regno della canna fissa, come avete già potuto leggere nel corso delle ultime settimane. I frustini da tre, quattro e quattro metri e mezzo hanno ripopolato le sponde del canale cremonese per la pesca in velocità della tanta minutaglia presente nel sottoriva tra acerine, placchette, carassini, persici sole e luciperca. Una gara quasi annunciata ed ecco allora che gli oltre 200 concorrenti delle società milanesi hanno impostato la propria pescata a pochi metri da riva. La possibilità di utilizzo di fouilles e ver de vase è sicuramente stato un aiuto per questa peschetta, anche se ha portato nell’area di pesca una infinità di piccolissime acerine da un grammo – due grammi di peso come media. Naturalmente la partenza è stata per molti con la roubaisienne a tredici metri, nella speranza di prendere una breme da qualche decina di grammi o qualche etto nei casi più fortunati, in modo da partire subito avvantaggiati. Riuscire a catturare una breme da oltre 150 grammi sarebbe stata considerata come un piccolo tesoretto da gestire nel corso delle restanti ore di gara. In pochi, pochissimi, hanno avuto questa fortuna. In questa sfida d’altri tempi, a vincere la seconda tappa del Promozionale di Milano è stata la Tritium Tubertini squadra B di Trezzo d’Adda con sole sette penalità. Bisogna ricordare che la Tritium ha una gloriosa storia alle spalle in quanto nel 1979 vinse il titolo italiano di pesca al colpo per società. Seconda la squadra B della Carpanela Tubertini con otto punti e mezzo e terza la Longobardi Milo sempre con la squadra B con nove penalità. Insomma, si può quasi dire che è stata la giornata delle seconde squadre in quel di Spinadesco.




Alla luce di questi risultati, perde la testa della classifica Il Barbo Trabucco vincitore in Fiuma e scivolato al quarto posto in progressiva, per lasciare il posto a La Carpanela Tubertini B con 22 penalità davanti alla Longobardi Milo B con 24 punti e la Lenza Azzurra Lainate Maver con 24,5 penalità.

SETTORI – settori_camp_prov_squadre_c_2015_p2

GIORNATA – giornata_squadra_camp_prov_squadre_c_2015_p2

PROGRESSIVA – progressiva_squadre_camp_prov_squadre_c_2015_p2

 TUTTE LE FOTO – CLICCA QUI