Promozionale Reggio Emilia - Fiuma in Mandria PESCA AL COLPO

Promozionale Reggio Emilia – Disastro Fiuma in Mandria


FIUMA IN MANDRIA – DISASTRO AL PROMOZIONALE REGGIO EMILIA

Inevitabile che di domenica la Fiuma in Mandria fosse utilizzata per delle manifestazioni agonistiche. In particolare dalla Fipsas di Reggio Emilia che utilizza spesso i propri campi gara. Purtroppo però la Fiuma in Mandria continua ad essere un disastro in termini di pescosità. Al provinciale congiunto di Parma e Piacenza di pesca al colpo le catture furono poche due giorni fa, questa volta sono state ancora meno.

Un dato significativo che parla da solo. Ottanta grammi di media nelle quattro zone. Addirittura trenta grammi di media in terza zona. La più pescosa? La prima zona con ben duecento grammi di media. C’è poco da dire per questa situazione del canale reggiano. Si parla tanto del Canale Navigabile a Spinadesco ed il Canal Bianco ad Ostiglia, ma la Fiuma in Mandria è davvero messa male.

Non regge più ormai la scusa dell’acqua fredda, ormai impossibile con il caldo che fa. Non regge nemmeno l’idea della corrente troppo forte da ben venti grammi in galleggiante a vela. I problemi sono ben altri. Il pesce è praticamente assente e sporadico. Questa situazione si ripete da troppo tempo.

Detto ciò, nel disastro del 4 giugno, c’è stato chi è riuscito a vedere il bicchiere mezzo pieno. E’ il caso della Tresinaro Sorgente Damo Tubertini che con tredici penalità vince la seconda tappa del Promozionale Reggio Emilia di pesca al colpo. A seguire Il Gambero Milord Maver con quattordici e Il Correggio Riservarossa con quindici penalità.

Classifica-2a-Prova-04062017-Fiuma-Mandria-Nuova

Fonte Fipsas Reggio Emilia