Provinciale Feeder di Milano 2017 PESCA A FEEDER

Provinciale Feeder di Milano in un tecnico Formigosa


FORMIGOSA APRE IL PROVINCIALE FEEDER DI MILANO 2017

Ha preso il via il Campionato Provinciale Feeder di Milano. Una manifestazione che nonostante sia già alla quarta edizione non riesce proprio a decollare. Complice il fatto che non è qualificante a nessuna manifestazione superiore, anche quest’anno le iscrizioni si sono fermate sotto le venti presenze. In particolare diciotto sono stati gli agonisti meneghini che hanno preso parte al Provinciale Feeder di Milano.




Ad influire negativamente, sicuramente anche il calendario che vede due gare nel mantovano. Unica gara in provincia, quella conclusiva di Trezzo sull’Adda. La gara inizialmente si sarebbe dovuta svolgere ai Laghi di Mantova, ma a causa di impraticabilità del Lago di Mezzo è stato obbligatorio spostarla. Ad ospitare i diciotto partecipanti al Provinciale Feeder di Milano è stato il Canale Fissero sul campo gara di Formigosa.

Giornata molto calda quella del 2 giugno. Il canale si è presentato in buone condizioni, anche per quel che riguarda la pescosità. Pescata molto tecnica, impostata principalmente sulle tante breme di taglia media tra 100 e 300 grammi. Pesci pescati sia a tiro di roubaisienne, attorno ai quindici metri, sia sulla sponda opposta ad oltre trentacinque metri di distanza. A fare la differenza, come spesso accade, la cattura di qualche breme di taglia attorno al chilo.

Assoluto di giornata è risultato Fabio Bezzon de I Cagnacci Colmic che ha sfruttato al massimo il picchetto iniziale. Per lui una pescata da oltre nove chilogrammi di breme. Secondo di giornata un altro agonista de I Cagnacci Colmic, Alessandro Pozzi. Per lui vittoria nel settore B con oltre quattro chili e mezzo di pescato tra breme di media taglia e due pesci attorno al chilogrammo.

Cagnacci Colmic dominatrice del Provinciale Feeder di Milano anche con le altre posizioni di giornata. Secondi posti per Ivan Salvalaglio e Maurizio Parigi. Terzi posti invece per Francesco Catenazzi e Giusppe Foieni.