PESCA AL COLPO

Provinciale Squadre Milano – Il Barbo doma Peschiera


A PESCHIERA VINCE IL BARBO TRABUCCO

Di norma la tappa di Peschiera è sempre la più difficile, sia che si tratti del Campionato Italiano, sia che si tratti di un Provinciale a Squadre. Non esiste un Mincio più facile rispetto ad altre situazioni. C’è da dire però che il fiume che esce dal Lago di Garda quest’anno è particolarmente irrequieto. Questo perchè a causa delle continue piogge il lago più grosso d’Italia deve essere continuamente abbassato, obbligando il Consorzio del Mincio a tenere aperte le paratie della diga situata a valle del campo gara di Peschiera. Ecco allora che la corrente risulta essere costantemente sostenuta, rendendo complicate le cose ancora di più. E le condizioni che il Provinciale a Squadre di Milano di pesca al colpo si è trovato davanti in occasione della quarta prova non sono state diverse dalle settimane precedenti. Con la roubaisienne quasi impossibile da usare per la necessità di armarsi di galleggianti a vela fino a 50 grammi, grande spazio è stato dato alle vecchie tecniche all’italiana che ogni tanto risultano essere ancora utili come canne fisse e bolognesi. Le seconde hanno permesso delle grammature più fattibili, con galleggianti da 4 a 8 grammi a seconda della zona di pesca e soprattutto della distanza di pesca. Solo con questa canna è stato possibile attaccare pesci di grossa taglia e, in alcuni casi, riuscire a portarli a guadino. Chi ha impostato la pescata sulla bolognese è stato in grado di mettere in nassa cavedani anche oltre il chilogrammo di peso, mettendo una seria ipoteca sulle prime posizioni del settore. Chi invece non ha trovato alcun pesce sulla bolognese ha ripiegato sulla canna fissa in cerca di pesciolame vario. Da sottolineare il grande ritorno dei persici sole, che negli ultimi anni erano completamente spariti. In alcuni casi i “gobbi” sono stati determinanti anche per vincere il proprio settore o piazzarsi nei primi tre / quattro posti. Allungandosi con la canna sono state possibili anche le catture di alcuni piccoli boccaloni, scardolette, code rosse ed alborelle. Un segno importante per il Mincio che, a quanto pare, ritorna ad essere vivo nel sottoriva con minutaglia come avveniva fino a 15 anni fa.




La quarta prova di questo provinciale a squadre milanese è andata alla Squadra A de Il Barbo Trabucco con undici penalità. Stesso punteggio dei secondi in classifica, ma per i ragazzi della società di Cormano hanno pesato moltissimo i due primi di settore totalizzati da Marco Marranzano, pescando oltre tre chili e mezzo di cavedani e da Emilio Cozzi, vincitore con oltre un chilo di persici sole e black bass, a cui vanno sommati il quarto e quinto posto degli altri due ragazzi in squadra. Una vittoria che gli permette di risalire la china della classifica generale issandosi all’undicesimo posto.

Prossima e conclusiva tappa sarà al 28 settembre sul Cavo Lama dove si decideranno le squadre che saliranno al Regionale Lombardo 2015

GIORNATA

SETTORI

PROGRESSIVA SQUADRE

PROGRESSIVA INDIVIDUALE