www.fishingmania.it
Tutto il mondo della pesca in rete!

Red Pull e Crimson, le Rouba Milo presentate da Marco Frigerio e la Cesanesi Milo

RED PULL E CRIMSON 1591 – ROUBAISIENNE MILO 2015

L’annata che si sta per concludere è stata molto importante per la ditta Milo in quanto sono state spente le cinquanta candeline dalla nascita dell’azienda. Un’avvenimento davvero importante e di rilievo che non tutte le ditte di pesca hanno la fortuna di festeggiare. Per questa occasione Milo aveva pensato bene di realizzare una nuovissima linea di prodotti chiamati per l’occasione Red Fifty e che hanno avuto davvero un gran successo. Era il 10 dicembre del 2013, esattamente un anno fa, quando assieme a due amici come Cristian Riglietti e Marco Frigerio andavamo a presentare la nuovissima roubaisienne Red Fifty che avrebbe rubato il cuore a moltissimi agonisti legati all’azienda milanese. A distanza di un anno, ci ritroviamo con gli stessi protagonisti ed insieme ad altri agonisti della Cesanesi Milo per presentare le prime due fasce di roubaisienne della linea 2015. Due canne che in molti sicuramente avrete già avuto occasione di visionare durante i tanti Milo Day che si sono svolti a partire da inizio novembre e che ancora adesso continuano a svolgersi in giro per l’Italia con la costante presenza del titolare dell’omonima ditta. Nonostante siano due canne destinate prevalentemente per la pesca al pesce bianco, ben si comportano anche in carpodromo in presenza di una pesca abbastanza light a carassi e carpe di peso non superiore al chilogrammo e mezzo. Proprio per vederle in azione in entrambe le situazioni di pesca, la scelta è stata quella di tornare nel laghetto situato a Mazzo di Rho, a pochi chilometri dalla Fiera di Milano e dall’area destinata ai padiglioni dell’Expo. Neanche a farlo apposta, anche in questa occasione il tempo è stato davvero clemente e la giornata, dopo le temperature vicine allo zero della mattina, è risultata quasi calda una volta salito in cielo il sole.

Ma ora basta parlare del più e del meno e concentriamoci sulle vere protagoniste di questa giornata: le roubaisienne Milo. Partiamo dalla canna di punta della ditta con sede in Via Bonfadini, la Red Pull. Questa roubaisienne si contraddistingue per il diametro ancora più sottile rispetto al passato con ben 40,8 millimetri al calcio. Per permettere ciò è stato necessario realizzare gli ultimi tre pezzi con le stesse conicità. Una particolarità che garantisce al pescatore di pescare anche a dieci ed undici metri e mezzo di distanza evitando rotture all’altezza del settimo ed ottavo pezzo. Inoltre un diametro così piccolo le permette di essere ancora più rigida e bilanciata, favorendo di conseguenza una migliore reattività durante l’afferrata. Una canna che inoltre si contraddistingue per la vivacità dei propri colori proprio nelle ultime tre sezioni, quelle della stessa conicità. Marco l’ha messa alla prova montando un elastico cavo da 1.27 millimetri della riuscitissima linea Concept Carpodrome che Milo mise in commercio alcuni mesi fa e che proprio ultimamente ha integrato con due nuove misure più piccole denominate per l’appunto 00 (zero zero), come quello utilizzato in questo caso e 0 (zero) da 1,43 millimetri di diametro. Elastici sottili ma che ben si sono comportati con allamate delle carpe molto combattive di peso attorno al chilogrammo di peso e montati su tre pezzi. Davvero interessante la dotazione proposta per la Red Pull, la prima fascia delle roubaisienne di Milo: Tre kit da cinque pezzi match + quattro kit da quattro pezzi match+ il cupping kit. Inoltre è presente anche un mini allungo da 20 – 30 centimetri per raggiungere la misura esatta di 13 metri.

Per quanto riguarda la seconda fascia, Milo propone la Crimson presentata per l’occasione da Luca Licciardello, campione regionale lombardo nella categoria under 23 alcuni anni fa e recente acquisto della Cesanesi Milo per la prossima annata dopo aver pescato nell’ultimo biennio nel Trofeo di Serie A1. Questa canna nasce proprio dalle ceneri della Red Fifty essendo stata realizzata sullo stesso stampo. Trattandosi di una seconda fascia si propone ad essere una canna maggiormente All round per tutte le tipologie di pesca. Naturalmente è preferibile utilizzarla per la pesca al pesce bianco e trova la sua perfetta dimensioni in posti come il Canale Navigabile, il Canale Fissero, il Cavo Lama, Ostellato e la Fiuma, come naturalmente può essere per la Red Pull, ma utilizzando le dotazioni giuste abbiamo visto che ben si comporta anche in laghetto su pesci di discrete dimensioni anche oltre i due chilogrammi di peso. Inoltre, come spesso succede, il termine seconda fascia equivale anche ad un minor prezzo rispetto alle canne di punta. Nonostante ciò però, la Crimson offre la stessa affidabilità ed eleganza della Red Pull e se la gioca perfettamente con tutte le altre roubaisienne di punta presenti sul mercato. E’ prevista la seguente dotazione: Tre kit da cinque pezzi + tre kit da quattro pezzi + cupping kit.

Come potete vedere dalle foto la giornata è stata più che soddisfacente in termini di pescato, con tutti e cinque i presenti (Marco e Luca con le novità 2015, Cristian con la Red Fifty, Gianluca e Giorgio) che hanno catturato dal primo all’ultimo minuto di questa minisfida senza vinti e senza vincitori. Bisogna aggiungere però che è stata anche l’occasione per riprovare l’efficacia di un prodotto della Bait Tech, marchio distribuito da Milo in Italia da alcuni anni: stiamo parlando del pellet da pastura Carp and Coarse Pellets da 2 e 4 millimetri. Un pellet molto semplice da utilizzare in quanto si prepara in soli cinque minuti di orologio al mattino sul posto. Una volta messo nella bacinella, questa si riempie completamente di acqua. Secondo le informazioni di Andy Neal, uomo Bait Tech presente al Milo Day 2014, il tempo in cui il pellet assorbe l’acqua e si rende perfetto per l’uso varia a seconda del diametro: due minuti a bagno per il due millimetri, quattro minuti a bagno per il quattro millimetri. E bisogna ammettere che la resa che il pellet garantisce rispetto ai classici cagnotti sfusi o incollati è davvero alta e selettiva anche nella tipologia di pescato tra carpe e carassi a favore delle prime. E’ stata anche l’occasione per confermare la validità di un galleggiante per la pesca in laghetto come il Sonar, montato anche lo scorso anno e una nuova versione dei Savio Gerardix: il primo è chiamato Savio Gerardix X10, dalla forma molto allungata con il corpo a pera rovesciata, nasce sulla base del Baldin anche se presenta una lunghezza decisamente minore. E’ consigliato anche in questo caso esclusivamente per la pesca in laghetto con la pasta o per la pesca stendendo la lenza con filo lungo. Il secondo, della stessa lunghezza dell’X10, presenta il corpo con la classica forma a goccia ed è chiamato Savio Gerardix X30. Per saperne di più su questi galleggianti basta riconnettersi tra pochi giorni su Fishingmania per un servizio più dettagliato.

Milo come sempre fa le cose in grande ed anche per il 2015 non ha voluto far mancare nulla ai propri estimatori i quali, come sempre, hanno risposto molto bene a queste novità per la nuova annata.

Tutti questi prodotti sono visionabili e acquistabili presso tutti i negozi rivenditori di materiale Milo ed in particolar modo nel negozio di Marco Frigerio che porta il suo stesso cognome a Cesano Maderno in Via Garibaldi 128, aperto tutti i giorni escluso lunedì mattina e domenica.

GUARDA TUTTE LE FOTO

LE FOTO SU FACEBOOK

Translate »