www.fishingmania.it
Tutto il mondo della pesca in rete!

Regionale Lazio 2018 – Tappa al Lago di Corbara

REGIONALE LAZIO 2018 B/5 – LAGO DI CORBARA PROTAGONISTA

Nel weekend del 21-22 Luglio, sulle sponde del Lago di Corbara, si è svolta la seconda prova del B/5 Regionale Lazio 2018 di pesca al colpo. In questo fine settimana entrambi i gironi, A e B, hanno partecipato. Le 40 squadre hanno gareggiato sui campi gara della “casa scaricata” e della “dritta di schiavo”. Durate il week end il pesce ha risposto bene, con pesi importati. I pescatori hanno affrontato la gara senza sottovalutare nulla: inneschi, pasture e terre. Mais, caster, inneschi colorati, bigattini vivi e morti, vermi piccoli e grandi. Insomma, sui tavoli non mancava davvero nulla!

I garisti si sono trovati davanti a delle scelte sostanziali: breme?gardon? o…aspi?? Si, gli aspi. Proprio loro sono stati una delle grosse incognite del pregara. Oltre a montare le immancabili inglesi, in molti si sono sbizzarriti su come catturare questo predatore. Le scelte sono ricadute anche sulla distanza di pesca: 30mt? 20mt? 15mt? Molti hanno provato su distanze “classiche” altri hanno notato che il pesce era anche più corto.

Sabato 21 Luglio

Sabato la suddivisione delle zone è stata: Girone A nella 1ª zona della casa scaricata e 3ª zona della dritta di schiavo; Girone B nella 2ª zona della casa scaricata e 4ª zona della dritta di schiavo.

La giornata è stata calda, ventilata l’ultima ora e con una breve pioggia a metà gara. Mattinata subito movimentata al controllo delle esche. Controlli severi, fiscali, al millimetro. Aggiungo la mia personale opinione: GIUSTI! Le penalità sono fioccate. Un inizio molto infuocato, con grosse polemiche. Ore 09:20 pasturazione pesante, 09:30 inizio gara. La partenza, per molti, è stata con l’inglese. Le alternative sono state: bolognesi su una distanza di 10/15mt, inglesine corte, canne fisse e roubasienne. Durante la gara, chi ha ripiegato su gli aspi ha trovato un’alternativa solo in alcune zone. Le canne fisse lunghe e bolognesi hanno dato buoni risultati. In generale il pesce ha risposto in maniera soddisfacente con settori vinti con 6/10kg.

Domenica 22 Luglio

Domenica, viceversa: Girone A nella 2ª zona della casa scaricata e 4ª zona della dritta di schiavo; Girone B nella 1ª zona della casa scaricata e 3ª zona della dritta di schiavo.

Giornata molto calda, vento quasi assente. Le bevande nelle borse frigo sono state essenziali! La gara del sabato ha portato degli strascichi e al controllo esche i pescatori sono stati molto più attenti, anche se le penalità, comunque, non sono mancate. Ore 09:20 pasturazione pesante, ore 09:30 inizio gara. La partenza ha visto un notevole cambio di rotta rispetto al sabato. In molti sono partiti più corti con roubasienne, inglesine, canne fisse, bolognesi. Altri hanno continuato con la tecnica inglese classica. Belle breme hanno risposto a chi le ha cercate corte con roubasienne, canne fisse e bolognesi. Chi ha cercato gli aspi li ha trovati, ma forse non è stata la scelta vincente, sono pesci non molto pesanti. La pesca all’inglese classica ha portato risultati solo ai “cecchini con la fionda” che hanno pasturato in maniera perfetta.

2_settori_gir_A(1)

2_settori_gir_B

2_class_sq_gir_A (1)

2_class_sq_gir_B(1)

Classifiche Girone A

Con 8 penalità la squadra B del Il Triotto – Nuova Tiburtina (Garbolino) vince la 2ª prova B/5 girone A. Seconda con 12 penalità la squadra B del Lo Svasso Stella Marina (Maver), chiude il podio con 12 penalità la squadra B del Team Blue Marlin Roma Ggianty (Colmic).

Dopo la seconda prova la classifica generale, parziale, recita: prima con 20 penalità la squadra la squadra B del Il Triotto – Nuova Tiburtina (Garbolino) , seconda con 28 penalità la squadra B del Team Blue Marlin Roma Ggianty (Colmic). Chiude il podio, terza, con 30 penalità la squadra A dei Piranha Anagni (Maver).

PROGRESSIVA – progr_sq_gir_A

Classifiche Girone B

Con 10 penalità la squadra A Lo Svasso Stella Marina (Maver) vince la 2ª prova B/5 girone B. Seconda con 14 penalità la squadra A del Baccanale (Colmic), chiude il podio con 15 penalità la squadra C del Il Triotto – Nuova Tiburtina (Garbolino).

Dopo la seconda prova la classifica generale, parziale, recita: prima con 22,5 penalità la squadra A del Lo Svasso Stella Marina (Maver), seconda con 28 penalità la squadra C della Valle del Salto (Tubertini). Chiude il podio, terza, con 32 penalità la squadra A del Baccanale (Colmic).

PROGRESSIVA – progr_sq_gir_B

Riflessioni finali

Ci sano diverse cose da far notare in questo lungo week di pesca.

Inizierei dalla nota dolente, il controllo esche. A suon di “5 penalità” ha creato polemiche. Secondo me è stato fatto un buon lavoro, severo ma giusto. Credo che nessuno volesse fare il furbetto, ma sicuramente bisognava fare più attenzione ai dettagli su come presentare le esche e la pastura.

Passerei anche alla nota bella del week che ha un nome ed un cognome: Giammarco Ruisi. Chi è? Un ragazzo educato, simpatico, solare. Lo nomino perché a soli 14 anni Giammarco con 14,480Kg si toglie la soddisfazione di fare l’assoluto del week dei due gironi. Complimenti al giovanissimo pescatore dei Fishmakers Team (Tubertini).

Il bacino di Corbara ha risposto alle attese dei 160 agonisti Laziali, nel complesso, possiamo dire: “è stato un bel week di pesca!”. Prossimo appuntamento? Girone A: il 2 Settembre nel nuovo campo gara sul fiume Sacco nel tratto di Patrica. Girone B: nel week del 1/2 settembre nel reatino sul Lago del Salto.

Translate »