www.fishingmania.it
Tutto il mondo della pesca in rete!

Spinning all’Aspio – Lipless Edmond

LIPLESS ARWANA EDMOND PESCA - SPINNING ALL'ASPIO

LIPLESS ARWANA EDMOND PESCA – SPINNING ALL’ASPIO

Abbiamo parlato a più riprese dello spinning all’aspio. Una pesca molto divertente, ma allo stesso tempo anche davvero molto difficile e tecnica da effettuare. Difficile perchè l’aspio è un predatore che potremmo definire strano. Si può catturare sia in estate, che in inverno, oltre a primavera ed autunno.

Se andiamo a parlare nel dettaglio del periodo estivo, anche in questo caso non bisogna limitarsi ai cambi di luce. Parliamo di un predatore attivo in tutti gli orari del giorno, anche con il sole alto in cielo nelle ore più calde della giornata.

A seconda del periodo, cambiano anche le esche da utilizzare. Dall’esca siliconica alla testa piombata, dagli artificiali snodati ai lipless, fino addirittura ai popper. In questo particolare caso andiamo a concentrarci principalmente sull’esca definita lipless. Un artificiale che non presenta paletta frontalmente.

Oltre ai tanti prodotti dedicati al mondo dell’ultra light spinning, Edmond Pesca presenta in catalogo anche un lipless molto catturante nello spinning all’aspio. Parliamo dell’artificiale chiamato Arwana, esca di fattura thailandese, realizzata dalla Lures Factory. Come molti di voi già sapranno, la Lures Factory è distribuita in Italia proprio da Edmond Pesca.

COS’E’ ARWANA

Arwana è un lipless di media dimensioni, sette centimetri per un peso complessivo di 9,2 grammi. La sua particolarità è di essere un lipless anomale. Questa tipologia di artificiale nella maggior parte dei casi presenta l’attacco al moschettone sulla schiena. Arwana invece presenta l’attacco frontalmente. Ciò permette un movimento diverso dal classico ed un recupero a jerkata, come se si trattasse di un artificiale long jerk. I lipless con l’attacco dorsale invece vengono recuperati in maniera lineare oppure con un movimento dall’alto verso il basso.

COME SI USA

Nonostante il peso non sia elevato, è in grado di raggiungere lunghe distanze. Il consiglio del Pro Staff Edmond, in particolare di Mattia e Nicolò è di lasciar cadere per due – tre secondi l’esca verso il fondale e poi recuperare con jerkate molto secche. In questa maniera l’esca tende a lavorare sia come jerk, sia come lipless classico. Tra una jerkata e l’altra consigliata qualche pausa di uno – due secondi. Naturalmente l’utilizzo varia a seconda dell’area di pesca che si sta battendo. Consigliato sopratutto per gli spazi ampi, come i laghi o per la pesca in mezzo al fiume. Per un utilizzo contro sponda invece il recupero deve essere più veloce e con continue rapide jerkate.

 

Summary
Spinning all'Aspio - Lipless Edmond
Article Name
Spinning all'Aspio - Lipless Edmond
Description
Abbiamo parlato a più riprese dello spinning all'aspio. Una pesca molto divertente, ma allo stesso tempo anche davvero molto difficile e tecnica da effettuare. Difficile perchè l'aspio è un predatore che potremmo definire strano. Si può catturare sia in estate, che in inverno, oltre a primavera ed autunno.
Author
Publisher Name
Fishingmania
Publisher Logo

Translate »