www.fishingmania.it
Tutto il mondo della pesca in rete!

Svelate le Rouba Colmic 2016 con Esca & Pesca

ROUBAISIENNE COLMIC 2016 SVELATE CON ESCA E PESCA SPORT

Da poco meno di un mese tutte le aziende hanno avuto più di un’occasione per presentare al pubblico alcuni dei loro prodotti. Nessuno ovviamente è stato ancora in grado di mostrare per intero le novità che presenterà per il nuovo anno, mentre diverso è il discorso per quel che riguarda le roubaisienne. Le tredici metri ad innesti sono da sempre il fiore all’occhiello delle principali aziende tra cui ovviamente non può mancare un marchio di eccellenza come Colmic, che da oltre trent’anni è tra le più conosciute in Italia ed in Europa. Colmic e la pesca al colpo è un binomio assodatissimo, ma soprattutto Colmic e roubaisienne è un binomio dai grandi numeri. Le roubaisienne dell’azienda fiorentina da sempre vengono riconosciute al top di gamma e non mancano mai di stupire ogni anno che passa per le proprie qualità. Anche per la stagione 2016 Colmic ha realizzato una nuova serie di roubaisienne sia per la pesca al pesce bianco, sia per gli amanti del carpodromo o delle pesche gravose. Marchio di fabbrica da molti anni è la scelta di nominare tutte le canne con dei numeri, piuttosto che dargli dei veri e propri nomi come fanno altri marchi. Per poterle scoprire meglio ci siamo recati al Lago Boscherona di Monza assieme a Simone Fumagalli del negozio Esca & Pesca Sport di Muggiò, da sempre rivenditore di materiale Colmic e lontano solo cinque minuti di macchina da questo impianto in grado di accogliere oltre cinquanta. Oltre a Simone, naturalmente non potevano mancare i due rappresentanti di zona dell’azienda toscana ovvero Angelo Cantoni e Stefano Negri. Il primo, nonostante abbia effettuato ancora buoni risultati nelle manifestazioni di pesca al colpo, quest’anno si è distinto nella tecnica del feeder raggiungendo il bronzo individuale al campionato italiano e sfiorando il podio nel CIS Feeder con la Cagnacci Colmic. Il secondo invece è il responsabile dei rappresentanti Colmic nel Nord – Ovest oltre ad essere da anni un agonista di esperienza nella pesca al colpo.

La scelta della Boscherona come posto per presentare le roubaisienne 2016 di Colmic non è casuale, in quanto popolato da pesci di taglia non eccessivamente grossa e perfetti per mettere alla prova dei prodotti destinati principalmente alla pesca al pesce bianco. Quattro le novità in casa Colmic nella linea delle roubaisienne: la 11022 è la top di gamma, seguita dalla 9033, la 8022 e la 7322. Tutte canne che la maggior parte degli affezionati Colmic ha potuto visionare in due importanti occasioni come l’Italian Master e la Coppa Colmic di inizio novembre ed il Colmic Day di Umbertide, oltre ovviamente ai vari Colmic Day sparsi per l’Italia in questo mese e che continueranno tutto l’inverno. Le differenze principali tra queste canne stanno nel fatto che la 11022, 8022 e 7322 hanno le ultime due basi parallele, mentre la 9033 ha le ultime tre basi parallele il che permette di migliorare la bilanciatura e la rigidità della canna in pesca. Tutte le canne dispongono non di uno, ma ben tre prolunghini: il primo per arrivare a tredici metri da tagliare a seconda di quanto viene tagliato in punta e gli altri due per il quinto e sesto pezzo per la pesca corta.

Obbligatorio partire dalla top di gamma, la 11022. E’ la canna di punta che nasce esclusivamente per la pesca al pesce bianco. Nonostante non sia stata progettata per la pesca in carpodromo, è comunque in grado di affrontare situazioni in cui bisogna combattere pesci di grossa taglia, naturalmente adattandosi alla canna e cercando di non sforzarla più di quanto non ne sia in grado. La differenza base rispetto alle serie precedenti sta nelle punte che sono più lunghe, mediamente di quindici centimetri. La vera e propria novità di questa canna sta nel disegno delle varie sezioni in quanto la canna si distingue per la riduzione d’ingombro delle basi. Inserendo il mini allungo le prestazioni della canna non calano in quanto è stata realizzata con materiali e tecnologie di ultima generazione.

La 9033 è stata costruita sulla base della 8033, la versione precedente con cui condivide una compatibilità completa delle sezioni. E’ una canna più evoluta su quel che riguarda la bilanciatura, al punto che diventa più rapida da sollevare una volta presa in mano. Una caratteristica evidente specialmente dopo l’inserimento del mini allungo da 50 centimetri. Molto dello studio per lo sviluppo di questa canna si è basato sulle tre basi parallele finali realizzate alla ricerca della leggerezza, equilibratura e rigidità senza trascurare l’affidabilità.

Anche la nuova 8022 è stata progettata sui mandrini del precedente modello, quindi ogni sezione risulta essere perfettamente compatibile. Anche sulla 8022 i kit risultano più lunghi ed il mini allungo passa da 60 cm a 50 cm, come nella 9033. La canna risulta molto più leggera, equilibrata e rigida rispetto al precedente modello. Inoltre, la rivisitazione completa delle tre sezioni base ha contribuito inequivocabilmente a un incremento sostanziale in leggerezza, equilibratura e rigidità.

Infine giungiamo alla 7322, la più All round di tutte queste quattro novità. E’ stata realizzata sullo stampo della sorella maggiore 8022, ereditando di conseguenza tutte le sue caratteristiche ovvero rigidità, bilanciatura e leggerezza. La nuova 7322 è la canna che Colmic ha progettato con il chiaro intento di volere accontentare tutti i pescasportivi, con la consapevolezza di non deludere nessuno sia dal punto di vista della qualità che del prezzo.

Tutte le punte sono intercambiabili con quelle dello scorso anno, ma non bisogna dimenticarsi che le punte 2015 sono più corte rispetto alle 2016. Quest’anno Colmic ha realizzato una prolunga apposita per le punte dello scorso anno. Inoltre nei vari pacchetti, oltre ai foderi ed i tubi, è previsto un ulteriore terzo pezzo rinforzato per adattarlo con lo strippa, per le pesche in laghetto dove è necessario giocare a mano con l’elastico per il recupero del pesce. Quattro nuove canne che soddisferanno sicuramente tutti i gusti dei pescatori e che già hanno interessato molti agonisti e tutti coloro che hanno avuto modo di visionarle dal vivo.

Un prodotto di primissima qualità, perfetto per qualunque tipo di pesca, da quella di ricerca del pesciolino, fino a pesche in pieno stile Scolmatore dell’Arno o Arno pisano.
Tutte le canne le potete visionare anche da Esca & Pesca Sport di Simone Fumangalli in Via Oberdan 2 a Muggiò. Inoltre in Brianza sarà possibile visionarle anche al 20 dicembre in occasione della Coppa Colmic organizzata proprio dal negozio Esca & Pesca Sport e le società Amo & Lenza Colmic e Nuova Lloyd Colmic al Lago Boscherona.

TUTTE LE FOTO – CLICCA QUI

Translate »