www.fishingmania.it
Tutto il mondo della pesca in rete!

Ai Tensi la marea rossa festeggia il Milo Day 2014

IL VERO MILO DAY E’ QUELLO DEI TENSI

E’ dal primo Milo Day dei Laghi Tensi che lo ripeto: l’evento che si svolge nello stupendo complesso dei Laghi Tensi di San Nazzaro Sesia è una vera e propria festa che riscuote sempre un grande successo di partecipazione. Certo, perchè a caratterizzare questo evento è il clima che si respira prima, durante e dopo la gara. Gara che teoricamente dovrebbe essere il clou della giornata. Dovrebbe, perchè lo spirito agonistico lo si sente solamente verso gli ultimi sessanta minuti di orologio, quando si decidono le posizioni finali nei settori e di conseguenza la classifica per portarsi a casa i sempre ambiti e ricchi premi messi in palio dalla ditta milanese. Di Milo Day in Italia ce ne sono diversi nel corso dell’anno, ma nessuno può essere paragonato a quello che si svolge nell’impianto novarese, per il quale Milo non bada davvero a spese. D’altronde è un modo per ringraziare gli agonisti che durante l’anno vestono i suoi colori e apprezzano i propri prodotti. Oltre ai premi di settore, sempre ben accetti, sono quelli assoluti i protagonisti di giornata. Come sempre i premi dedicati alle squadre vincitrici consistono in prodotti di prima e seconda fascia, tra cui buffetteria, roubaisienne, pali di guadino, portanassa e panchetti. Ovviamente per ogni squadra i prodotti in palio vengono moltiplicati per tre, uno per ogni concorrente. Come tutti gli anni il Milo Day è una competizione aperta a tutte le società sponsorizzate Milo dove partecipano sessanta squadre composte da tre concorrenti ciascuna, per un totale di ben 180 agonisti. Fino a due anni fa tutti gli agonisti di una squadra pescavano nello stesso box, ma a partire dallo scorso anno è stato deciso di dare un pizzico in più di agonismo all’evento dividendo i tre componenti nei tre laghi. Altissima la partecipazione dall’estero al punto che oltre un terzo delle squadre partecipanti proveniva da Francia e Belgio. Presente anche una squadra dalla lontana Lituania e diverse squadre dell’area lombarda, oltre ad una squadra di Teramo ed una campana.

Come sempre c’è stata grande libertà per quello che riguardava le esche consentite. Ovviamente la gara era a tecnica obbligatoria roubaisienne, con il divieto di pasturazione con gli sfarinati, ma per quanto riguardava l’innesco era consentito l’utilizzo della cosiddetta pasta. Una tecnica, chiamiamola così, molto comune in Francia e Belgio essendo consentita nella stragrande maggioranza delle competizioni in laghetto, diversamente da quanto accade in Italia. Milo stesso nei suoi viaggi in Francia ha appreso questa abitudine dei pescatori locali e vista la presenza da ormai diversi anni di alcuni anni di squadre provenienti da Oltralpe, ha dato il via libera per l’utilizzo della pasta al suo evento. Un innesco che risulta essere davvero un qualcosa in più e che garantisce una pescosità di gran lunga più elevata e continua rispetto ai classici cagnotti. Certamente pescare con la pasta non è affatto semplice per chi non l’ha mai utilizzata. Non a caso alcuni dei vincitori di settore erano agonisti che se ne intendono di questa pesca. Tra tutti Andy Neal, presente al Milo Day in qualità di uomo immagine della Bait Tech, la ditta inglese di pasture e prodotti per il carpfishing e feeder di cui Milo è distributore ufficiale per l’Italia. Mister Neal ha sfoderato una prestazione da vero esperto mettendo tutti in riga. Sarebbe stato interessante vederlo competere nello stesso settore con altri agonisti del calibro dello stesso Milo o ancor più con Gerard Trinquier o Valerie Nadan. Questi ultimi naturalmente presenti ai Tensi come successo negli ultimi anni. Per chi non lo sapesse o se lo fosse dimenticato, Gerard Trinquier è il rappresentante di Milo per la Francia ed uno degli agonisti più forti e conosciuti nel panorama agonistico francese, specialmente per quel che riguarda la pesca in laghetto, mentre Valerie è un perno della nazionale francese femminile di pesca al colpo e quest’anno ha vinto individualmente la medaglia d’argento ai campionati del mondo svoltesi in Portogallo a fine agosto. Ovviamente per rispettare la tradizione Milo, Gerard e Valerie hanno gareggiato nella stessa squadra conquistando i rispettivi settori. Purtroppo però, come da copione negli ultimi due anni, la vittoria finale non si è materializzata a causa del peso minore a parità di punteggio. Dopo il bis consecutivo del 2012 e 2013 della Robbiesi Milo, quest’anno la vittoria è andata ad un trio insolito e molto interessante di stampo italo – inglese. Vincitori del Milo Day 2014 sono stati infatti Steve Gardner, Andy Neal e Claudio Guicciardi con ben 90 chilogrammi complessivi di peso contro i “soli” 76 kg del trio italo – francese. Non si può dire che la pescosità sia stata delle migliori al punto che sono stati registrati addirittura dei cappotti e pesi inferiori ai due chilogrammi. Ciò sicuramente è stato determinato dalla forte pressione esercitata sui tre laghi, ma nonostante ciò nessuno si è giustamente lamentato.

Giusto mettere in evidenza la straordinaria prestazione degli atleti francesi e belga che hanno occupato le prime otto posizioni della classifica individuale, con l’assoluto di giornata che è stato effettuato dal belga Marc Van Becelaere. Il forte agonista proveniente dal Belgio ha sfiorato i cinquanta chilogrammi complessivi. A lui il merito per quest’ottima prestazione.

Dopo la fine della gara e prima delle premiazioni c’è stato il consueto taglio della torta ed il momento della consumazione del premio più ambito è stata anche l’occasione per visionare alcune delle prossime novità in fatto di prodotti per l’annata 2015 e di cui parleremo prossimamente proprio con Milo stesso.

Da sottolineare inoltre il bel gesto di Milo di premiare individualmente quegli agonisti che si sono ben distinti in campo internazionale come Valerie Nadan e Riccardo Galigani, laureatosi ancora campione del mondo a squadre nella categoria veterani in occasione del mondiale di Roma dello scorso agosto.

CLASSIFICA A SQUADRE

CLASSIFICA INDIVIDUALE

TUTTE LE FOTO

Ringraziamo l’amico Agostino Fuccillo per la preziosa collaborazione nell’effettuare le foto alla manifestazione

 
 

Translate »