GARE ED EVENTI

The Big One 2015


THE BIG ONE 2015

Si è chiusa ieri, domenica 22 Marzo, l’edizione 2015 del “THE BIG ONE”, la più importante manifestazione fieristica d’Inghilterra per quanto riguarda la pesca sportiva. Anche questa edizione ha avuto come sede di svolgimento l’aerodromo di Farnborough nella contea del Hampanshire. La fiera come sempre ha ospitato oltre 220 tra espositori, associazioni e negozianti. Era presente anche una zona dedicata ai seminari live con i testimonial delle varie aziende produttrici ed una zona dove i piu piccoli, ma non solo, potevano dilettarsi con attività legate al mondo della pesca (simulazione di lancio della pastura, lancio tecnico, etc.). Tra le interessanti novità di quest’anno, “gironzolando” per la manifestazione, abbiamo notato allo stand Browning il nuovo paniere “Sitzkiepe” con gambe tonde da 25 millimetri sulle quali è possibile avvitare direttamente gli accessori, i mulinelli della serie “Black Viper” con la particolare bobina forata e le nuove canne della linea “Sphere” definite le migliori canne Browning di sempre con il particolare calcio sagomato per una migliore aderenza al braccio e una migliore presa in fase di lancio. Sempre in casa Browning abbiamo potuto provare le roubaisenne 2015 tra cui la top di gamma “Xitan Z14-1 Advance” dotata di rinforzi nella zona di smontaggio su tutti i pezzi ed i rivoluzionari salvacalcio a sezione quadrata che oltre a fornire una maggior resistenza alla compressione facilitano l’utilizzo della canna quando l’azione di pesca e da svolgersi con la canna in mano anziché sulla barra; interessanti anche le nuove punte con fori di uscita che arrivano a 5,5 mm senza necessità di taglio.




In casa Daiwa Will Raison ci ha mostrato la serie di canne da Feeder Tournament ed il nuovo paniere “Tournament 500 SeatBox” sia in colore rosso/nero che blu/nero.

Per Frenzee, la giovane azienda di Newtown (nata meno di 10 anni fa’) che si sta imponendo sul mercato anglosassone e non solo, il nazionale Andy Neal ha mostrato hai nostri obiettivi le nuove serie di galleggianti da laghetto con filo passante e deriva in fibra di vetro, il nuovo manico per guadino “Precision FTX F1 Scoop” di taglia corta, molto maneggevole ma dotato di un’ottima forza in quanto studiato appositamente per le pesche gravose e le nuove canne della serie “Match Pro FXT” ottime canne che vanno comunque a posizionarsi in fascia economica e le top di gamma “Precision FTX” dedicate ai pescatori più esigenti.

Allo stand Colmic (per la prima volta presente in fiera), era presente era presente il pluri-campione Jacopo Falsini ed erano esposti tutti noti prodotti dell’azienda fiorentina, dalle canne da feeder ai panieri passando per le canne da mare, i prodotti da spinning a marchio Herakles e le roubaisienne, tra cui la all round “AIRON F44” che viene commercializzata anche alla lunghezza di 16mt (lunghezza consentita anche in gara nelle competizione d’oltre manica). Molto interessanti anche i galleggianti (Hippopaste) appositamente creati per il mercato inglese soprattutto per la pesca con la pasta.

Interessanti, come sempre, erano i galleggianti (tra tutti gli originali Stick Float e i Pellet Waggler) prodotti e venduti da Dave Harrel, probabilmente il migliore river angler di sempre al box Dave Harrel Angling.

Alla MAP (Match Angling Products) tra i nuovi prodotti per l’anno 2015 erano presenti i nuovi method con relativo mould in silicone, tutta la nuova buffetteria della linea “Layflat” e i nuovi manici per guadino “Dual Competition” e “Parabolix”.

In casa SENSAS il campione del mondo Sean Ashby ci ha mostrato il rullo “4-Leg competition”, le nuove roubaisienne “Power Match Series4 900” prodotte con l’innovativo carbonio Nanoflex e il nuovo paniere dell’azienda francese.

Nel suo affollatissimo stand, Maver UK faceva bella mostra della nuova linea di indumenti, delle nuove teste per guadino e delle nasse “Micro-mesh” e “Match This” anche se a far la parte del leone erano in centro allo stand i nuovi panieri della linea “Signature” oltre ai già conosciuti “S4 UFO” e “S4 Z frame”. Anche nel campo delle roubaisienne Maver UK presentava tante novità tra cui la serie “Signature” con in testa la “Signature 1000”, canna estremamente bilanciata e reattiva e la “Elite Carp 4”, top di gamma della serie Elite Carp leggera e maneggevole nonostante sia votata al carpodromo.

Allo stand Guru il campione del mondo di pesca a feeder in carica Steve Ringers ci ha mostrato i nuovi Method Feeder in-line e il suo caricamento senza l’utilizzo di stampini.

Mentre al mega stand Preston Innovations / Sonubaits il nazionale inglese Lee Kerry ci ha presentato per le pasture “Super Crumb” e la nuova linea “Bloodworm” formata da pastura, pellet da innesco, pellet da pasturazione e liquido attrattore. Sempre presenti e molto apprezzate le canne “Mini Plus+” nelle versioni Carp Feeder, Method Feeder, Float e Power Float. A fianco, invece a interessare gli Specialist Angler erano le minuterie della ditta inglese Korum.

Rigmarole proponeva per i terminali i nuovi “Hydrolink” un braided link con all’interno il fluorocarbon, “CamH2O” un fluorocarbon particolarmente rigido e con una bassissima memoria, “Skinfull” per terminali e praticamente invisibile in acqua mentre tra le minuterie offriva i “Freefall” delle lead clips per lo sgancio a perdere del piombo in caso di incaglio, il “Lead Free Leader” pratigamnete una guaina piombata per il perfetto posizionamento del finale sul fondo e i “Bore Rings” per il fissaggio sicuro delle boiles sull’ Hair Rig.

Per quanto riguarda invece esche e pasture sicuramente interessante è stata la proposta di Old Gosth, le pasture utilizzate dal pluricampione Will Raison con in testa su tutte la “Specimen Carp” e la “Green Alga”.

TUTTE LE FOTO – CLICCA QUI