PESCA AL COLPO

Trofeo Masini – 1° Prova in Elsa e Laterina


REGIONALE TOSCANA – TROFEO MASINI IN ELSA E LATERINA

Domenica 10 maggio si sono date battaglia ben novanta squadre provenienti da tutta la Toscana per l’appuntamento iniziale della prima prova del tanto atteso Trofeo Masini, il campionato regionale di pesca al colpo della Toscana. Le novanta squadre si sono divise in due gironi da quaranta squadre ognuno , il primo ha pescato sulle rive del fiume Arno presso il campo gara di Laterina, l’altro nel fiume Elsa all’altezza di Certaldo e Granaiolo. Purtroppo la pescosità è stata piuttosto ridotta su entrambi i campi e per ottenere un buon piazzamento in quasi tutti i settori è stato sufficiente raggiungere un peso nell’ordine del chilogrammo. A Laterina la tecnica maggiormente usata dai pescatori è stata quella della canna fissa alla ricerca delle alborelle, una pesca molto sfruttata in questo tratto di Arno che però non ha risposto a dovere. L’asso nella manica per vincere il settore è stato rappresentato dalla pesca al carassio e alla carpa, in particolare con l’inglese sulla sponda opposta del fiume. Nonostante questo, però, i risultati sono stati altalenanti. I privilegiati che hanno visto il proprio galleggiante affondare sono stati veramente pochi. Alla fine i bravi agonisti della ASD “I Cormorani” squadra B sono riusciti ad averla vinta sul tratto di Arno aretino portando a casa otto penalità. A seguire si sono piazzati i pescatori della ASD A.P.O con nove penalità e l’ASD “I Cormorani” squadra A, sempre con nove penalità.




In Elsa la pesca è stata fatta con la Roubasienne con lenze e ami sottilissimi per cercare di ingannare qualche timido cavedano. Chi invece ha tentato di prendere qualche carpa ha avuto la peggio, nessuno (o quasi) infatti è riuscito a portare il pesce a guadino per colpa delle attrezzatura troppo sottodimensionata. La squadra che si è distinta maggiormente è comunque stata l’ASD Lomcer, formata da Casini, Bandoni, Paolini e Ambrogini, facendo l’assoluto di giornata con ben sei penalità. Si sono classificati a seguito, entrambe con otto penalità, le squadre ASD A.P.O e ASD Arno Team.

Ringrazio per le foto: Stefano Ambrogini, Samuele Mainas e Lorenzo Signorino

Testo di Leonardo Scarlatti