Provinciale Giovanile e Donne Milano a Spinadesco PESCA AL COLPO

Tuoni e fulmini per il Provinciale Giovanile e Donne di Milano a Spinadesco


PROVINCIALE GIOVANILE E DONNE DI MILANO A SPINADESCO

Si è svolta nella mattinata di oggi la seconda prova del Campionato Provinciale Giovanile di pesca al colpo di Milano, che dopo la prova inaugurale di un mese fa torna in gara sul Canale Navigabile di Spinadesco.Come sempre l’organizzazione è stata data in mano alla società Il Barbo Trabucco, che da sempre lavora ottimamente in ambito giovanile. La seconda prova è stata però caratterizzata dal maltempo che ha obbligato la direzione di gara a posticipare di almeno un’ora abbondante il via delle “ostilità”. Infatti fin dal raduno alle sette su l’area attorno a Spinadesco ha iniziato a scatenarsi un forte temporale con gocce d’acqua di grosse dimensione. Assieme alla pioggia anche tuoni e continui fulmini, che hanno obbligatoriamente portato alla sospensione di tutte le attività per preservare l’incolumità dei presenti, giovani e non. Stesso discorso anche per le altre tre manifestazioni programmate sul canale cremonese, con Brescia e Como che hanno aspettato la fine della tempesta, mentre Piacenza ha preferito rinviare la gara.




Tornando ai giovani milanesi, la gara ha avuto inizio alle ore 10.30 sotto la pioggia. Come già ci si aspettava la maggior parte dei presenti ha impostato la propria pescata a corta distanza con le canne fisse, alla ricerca dei tanti persici sole, acerine ed alborelle che sono tornati a ripopolare il sottosponda del Navigabile dopo una primavera abbastanza fredda. In pochi hanno pescato con la roubaisienne, anche per colpa delle continue lievi scosse elettriche che si potevano avvertire in canna. I pesi che si possono vedere in classifica parlano abbastanza chiaro, con la media pescato che è risultata abbondantemente al di sotto del chilogrammo di peso. Questo non vuol dire però che non siano state effettuate delle catture, visto che sono state effettuate delle catture di esemplari di buona taglia di carassi e breme che hanno portato a buoni risultati finali.

Partendo dai Giovanissimi, vittoria di giornata per Mirko Redaelli de Il Barbo Trabucco con ben 2.380 grammi. Una vittoria che permette al ragazzo della società di Cormano di salire in seconda posizione provvisoria con cinque penalità, alle spalle del capoclassifica Riccardo Pavanello con tre penalità e davanti a Matteo Faletra sempre con cinque punti ed entrambi della F.lli Campana Tubertini.

Tre i ragazzi presenti nella categoria Juniores e tutti appartenenti alla società Le Groane Maver. Vittoria con due chilogrammi per Luca Caspani, davanti a Davide Melchior con 1100 grammi che ora guida la classifica con tre penalità.

Negli esordienti ancora una vittoria per Grace D’Agostino della Amatese Pertusini Maver con 890 grammi complessivi e comando solitario della classifica. Buon vantaggio per la giovane pescatrice sul secondo in classifica, Federico Nosotti de Il Barbo Trabucco con sei penalità.

Infine nella categoria degli Allievi vittoria di giornata per Luca Pavan de Il Barbo Trabucco con 780 grammi davanti al compagno di società Carlo Federico con 420 grammi e Stefano Galbiati de Le Groane Maver con 290 grammi. Al comando della classifica generale troviamo Carlo Federico con tre penalità davanti a Luca Pavan.

Oltre alle quattro categorie giovanili erano presenti anche le donne milanesi per il proprio campionato provinciale. Come già detto in occasione della prima prova, dopo tanti anni Milano ritorna ad avere qualche presenza femminile in più nel suo campionato. Vittoria di giornata sul filo dei grammi per Stefania Baccaglini de La Seregnese che supera di soli dieci grammi su 620 complessivi la seconda classificata Gaia Zandona de Le Groane Maver. Per la pescatrice de La Seregnese è la seconda vittoria consecutiva che le consegna la testa solitaria della classifica con un vantaggio di tre penalità sulla diretta inseguitrice, Stefania Bramati de Il Barbo Trabucco.