www.fishingmania.it
Tutto il mondo della pesca in rete!

Campo gara Piemonte – Castelnuovo Bormida

CAMPO GARA PESCA - FIUME BORMIDA A CASTELNUOVO BORMIDA

CAMPO GARA PESCA – FIUME BORMIDA A CASTELNUOVO BORMIDA

Come arrivare: provenendo da Torino e Piacenza percorrere l’Autostrada A21 fino all’intersezione con l’Autostrada A26 e seguire per Genova Ventimiglia fino alla prima uscita di Alessandria Sud. Da qui seguire indicazioni per Acqui Terme. Dopo una quindicina di chilometri, arrivati al paese di Cassine, girare a sinistra al primo incrocio con indicazioni Castelnuovo Bormida, distante pochi chilometri. Arrivati in piazza, dove la strada curva a sinistra, mantenere la destra e salire sull’argine per arrivare sul campo gara.

Provenendo da Milano sono possibili due strade: per la prima si percorre l’autostrada A4 in direzione Torino fino allo svincolo per l’Autostrada A26, direzione Alessandria – Genova. Uscire ad Alessandria Sud e seguire le indicazioni per Acqui Terme. Dopo una quindicina di chilometri, arrivati al paese di Cassine, girare a sinistra al primo incrocio con indicazioni Castelnuovo Bormida, distante pochi chilometri. Arrivati in piazza, dove la strada curva a sinistra, mantenere la destra e salire sull’argine per arrivare sul campo gara. L’altra opzione prevede di percorrere l’Autostrada A7 in direzione Genova fino allo svincolo per la bretella A7/A26. Arrivati sull’A26 seguire indicazioni per Alessandria ed uscire ad Alessandria Sud.

Caratteristiche del canale: Larghezza del fiume varia tra i 70 e 90 metri con profondità intorno ai 3,5 metri nel sottoriva in aumento fino a 5 metri a 11 metri e fino a 7 – 8 metri spostandosi verso il centro. Sulla sponda opposta la profondità tende a diminuire drasticamente a causa della presenza di un vasto sabbiale. Fondo sabbioso, melmoso in alcuni punti, presenta diversi ostacoli a causa della sporcizia portata dal fiume durante le piene. La sponda è naturale con erba e molta sabbia; solo nei due settori sotto il castello è presente una prismata in sassi realizzata per ovviare alle forti piene a cui è soggetto il fiume in quanto fiume appenninico. La pesca si effettua alti circa due metri rispetto all’acqua e la sponda non in tutti i punti è sicura in quanto è sabbiosa e tende a franare. In condizioni normali la corrente è molto lenta mentre può aumentare in seguito a forti temporali scatenatosi sulle montagne poche ore prima. Su tutto il campo gara vi è un’altissima presenza di alborelle di taglia compresa tra i 2 e 8 grammi con prevalenza di taglia media non superiore ai 5 grammi. La quantità è tale da poter fare anche oltre 700 pesci nell’arco delle tre ore di gara pescando tra i 30 e i 60 centimetri di profondità con lenze leggere fino a 0.75 grammi. Con canna e fissa superiore ai sei metri la pesca si effettua sul fondo con lenze pesanti fino a 3 grammi per “bucare” lo spesso strato di alborelle e raggiungere rapidamente il fondo, catturando barbi di taglia media 200 grammi e siluri da 50 / 800 grammi. Con la roubasienne la pesca è la medesima con l’unica variante della pesca a galla in cerca del cavedano. La canna all’inglese è un’alternativa remota ma possibile in caso di acqua ferma. Sono presenti anche siluri di grossa taglia fino a oltre 50 chilogrammi. La strada sterrata corre sulla sponda permettendo un comodo parcheggio. Attenzione nelle giornate piovose che può risultare impraticabile.

Notizie Indispensabili

Regolamenti locali –> al di fuori delle competizioni è vietato mettere la nassa in acqua. Trattandosi di un campo gara gestito dalla Fipsas è obbligatorio essere in possesso del tesserino FIPSAS.

Aggiornamento Pescosità : Ottima condizione per il Bormida in questo fine agosto, con la pescosità che sembra aver risentito dell’estate senza pioggia. Alborella presente in quantità. Per la gara del Trofeo di Serie A1 si prospettano anche oltre settecento pesci da fare con la canna fissa. In alcuni picchetti in cui è presente della vegetazione è possibile trovare barbetti e triotti. Presenti alcuni cavedani a galla da 200-300 grammi. Siluri quasi assenti.

Specie Ittiche

Alborella – Siluro
Cavedano – Carpa
Barbo comune – Triotto
Pseudoasbora 

Attrezzatura

  • Canna fissa alborella –>         voto 5 / 5
  • Canna fissa oltre 6 metri –>                  voto 5 / 5
  • Roubaisienne –>          voto 4 / 5
  • Bolognese –>            voto 3 / 5
  • Canna all’inglese –>  voto 1 / 5

Indispensabile

  • Nassa da almeno 3,5 metri con maglie molto fini
  • Guadino a manico lungo da almeno 4 metri
  • Pedana per panchetto
  • Contenitore con corda per prendere l’acqua o canestro d’acqua

Esche Consigliate

  • Maialini / Fifies  –>       voto 5 / 5
  • Vermi  –>          voto 5 / 5
  • Cagnotto da pastura –> 4 / 5
  • Mais   –>           voto 4 / 5

Tipologia di pastura

  • Pastura da alborella a grana fine o finissima, bagnata quasi liquida –> quantità consigliata da 2 a 3 chili; Eccellenza Superficie Milo.
  • Cagnotti in colla per barbi e siluri con aggiunta di ghiaino in rapporto 2 – 2,5 : 1 per raggiungere velocemente il fondo. Per la pesca a galla cagnotti in fionda –> quantità consigliata: da un chilo e mezzo in su.

Translate »