www.fishingmania.it
Tutto il mondo della pesca in rete!

Tonno,alletterato,tombarello,palamita – DIFFERENZE

LE DIFFERENZE TRA TONNO, ALLETTERATO, TOMBARELLO E PALAMITA

LE DIFFERENZE TRA TONNO, ALLETTERATO, TOMBARELLO E PALAMITA

Tonno, tombarello, alletterato e palamita. Quattro veri e propri “trattori” del mare. Quattro specie ittiche molto simili tra di loro, appartenenti alla famiglia degli Scombridae, con valori nutrizionali eccellenti. Sono infatti ricchi di vitamina A, fosforo ed omega 3 e 6. Presentano un’elevata quantità di proteine, circa il 30% ogni 100 grammi di carne.

Pesci che possiedono un comune denominatore: la potenza. Potenza che regala sempre delle battaglie all’ultimo sangue con il pescatore, mettendo a dura prova sia la sua fisicità, sia l’attrezzatura. A questi quattro pesci, doveroso aggiungere anche l’alalunga, un’altra tipologia di tonno.

Si tratta di specie gregarie, ad eccezione dei grossi esemplari di tonno rosso che qualche volta possono esser solitari. Cerchiamo però di capire quali sono le differenze più importanti, tenendo conto che ognuna di queste specie possiede una misura minima e dei divieti di cattura da rispettare.

Gli errori più frequenti si possono commettere tra alletterato e tombarello, ma l’importante è che superino i 30 cm di  lunghezza per poterli detenere. Per quanto riguarda il tonno rosso bisogna essere in possesso del permesso di pesca. E’ possibile pescare solo 1 tonno ad imbarcazione al giorno, solo nel periodo consentito e superiore ai 30 kg  e 110 cm. Naturalmente si può catturare tutto l’anno, l importante è che venga rilasciato.

Tutte queste cinque specie si nutrono di sarde, acciughe, alacce, cefalopodi, latterini e aguglie. Non disprezzano sgombri, cavalle, leccie stelle e sugarelli. Scopriamoli in dettaglio.

Palamita (Sarda sarda):

Sicuramente la più bella e la più facile da riconoscere. Denti aguzzi e taglienti, colore azzurro metallico ed argento sui fianchi, dorso a bande nere. Testa a punta e corpo allungato, supera raramente i 10 kg. Grande combattiva fin sotto la barca, puntando sempre il fondo.

Tombarello, o biso (Auxis thazard thazard):

Simile all’alletterato, blu scuro sul dorso ed argenteo sui fianchi. Presenta una pinna anale bianca, mentre le altre sono grigie. Le pinne dorsali sono separate ampiamente, con disegni neri sul dorso in parte posteriore.Qualche esemplare può presentare delle macchie grigiastre simile a quelle dell’alletterato.

Tonno Alletterato (Euthynnus alletteratus) :

Disegni neri sul dorso molto evidenti, simili a disegni a numeri e scritte. Da queste particolarità deriva il nome,. Presenta l’occhio piccolo, pinna dorsale separata ampiamente e corpo meno slanciato rispetto alle specie sopracitate. Ventre con macchie circolari scure inconfondibili, ne può presentare dalle 4 alle 8 macchie. In grado di raggiungere i 15 kg di peso, è molto ghiotto di cefalopodi.

Tonno rosso (Thunnus thynnus):

Il re del mare. Alcuni esemplari possono superare la mezza tonnellata di peso, in aperto oceano arrivano anche oltre 3 metri di lunghezza per 700 kg di peso. Bocca grande, pinne dorsali contigue, presenta delle striature inconfondibili. Con denti piccoli, ha una colorazione blu scura e quasi nera sul dorso. I fianchi sono argentei e le pinnule gialle, con il resto delle pinne grigie. Amante delle sarde e delle alacce.

Alalunga (Thunnus alalunga):

Pinne pettorali lunghissime, forma a barile, colore simile al tonno rosso, occhio grosso. Un pesce in grado di raggiungere i trenta chilogrammi di peso.

Tutte e cinque le specie si possono pescare in differenti modi. Dallo spinning al drifting, sia ancorati che trasportati dalla corrente. La traina è una delle tecniche più praticate per la loro cattura, in particolare la piccola traina di superficie costiera con octopus, cucchiaini ed artificiali. Per gli esemplari più grossi meglio la traina d’altura, in particolare per l’alalunga che ama sostare al largo dalla costa e rarissime volte si avvicina.

Pescando a traina costiera è buon uso utilizzare oltre alle canne in superficie anche l’affondato con lenza a mano, sempre usando cucchiaino ondulante o piccolo minnow rigido palettato.

Summary
Tonno,alletterato,tombarello,palamita - DIFFERENZE
Article Name
Tonno,alletterato,tombarello,palamita - DIFFERENZE
Description
Tonno, tombarello, alletterato e palamita. Quattro veri e propri "trattori" del mare. Quattro specie ittiche molto simili tra di loro, appartenenti alla famiglia degli Scombridae, con valori nutrizionali eccellenti. Sono infatti ricchi di vitamina A, fosforo ed omega 3 e 6. Presentano un'elevata quantità di proteine, circa il 30% ogni 100 grammi di carne.
Author
Publisher Name
Fishingmania
Publisher Logo

Translate »