Lago di Piano Itinerario Lombardia Lombardia

Itinerario Lombardia – Lago di Piano


ITINERARIO PESCA LAGO DI PIANO

Il lago di Piano è situato nella Val Menaggio tra l’omonimo paesello sul lago di Como e Porlezza sul lago di Lugano. Vista la posizione del piccolo specchio d’acqua sembrerebbe quasi la prosecuzione ideale dei due laghi subalpini durante l’era delle glaciazioni. In seguito alle alluvioni operate nei millenni da parte del fiume Cuccio si è creata una vasta area di riempimento che ha dato origine al lago in questione.




Vista la posizione il lago di Piano durante l’inverno rimane completamente ghiacciato. Questo perchè rimane quasi tutto il giorno all’ombra. Le montagne che si ergono ad Ovest e Sud impediscono ai raggi del sole di raggiungere l’acqua.

Tutt’ora, visto lo spessore del ghiaccio, gli abitanti della zona esercitano pattinaggio durante il periodo di congelamento delle acque. In passato, quando le temperature erano più rigide e la consistenza del ghiaccio maggiore, alcuni si avventuravano sulla superficie ghiacciata anche con le macchine.

Il Lago di Piano è un’oasi naturalistica riconosciuta come Sito di Importanza Comunitaria da parte dell’Unione Europea. Presenta degli splendidi paesaggi. Ciò richiama turisti dalla Svizzera interna e dalla Germania. Nei mesi caldi infatti i campeggi del comasco situati sui due laghi più importanti si riempiono di stranieri.

La riserva naturale comprende per la metà della sua superficie il bacino lacustre. Si preoccupa di salvaguardare alcune specie animali sia terrestri che lacustri. Per quanto riguarda quest’ultime, si tratta del persico reale e in maniera più approfondita del luccio.

Per il primo l’ente gestore del lago si preoccupa di posizionare delle fascine per agevolare la riproduzione di questo percide. Per il luccio il discorso è approfondito: il regolamento del lago prevede sempre il rilascio di questo magnifico pesce. La slamatura deve avvenire in acqua per non rovinare la livrea o, nel caso questo non fosse possibile, con un guadino a maglie morbide; inoltre è obbligatorio l’uso del cavetto d’acciaio.

Per poter pescare nella riserva è necessario munirsi del tesserino segna catture rinnovabile ogni anno al costo di 5 euro e ottenibile alla Casa della Riserva di Carlazzo. Per avere maggiori informazioni sia sugli orari di apertura dell’ufficio informazioni sia sulla pesca consultare il sito www.riservalagodipiano.it