Giovanni Marranzano campione italiano master PESCA AL COLPO

Giovanni Marranzano Campione Italiano Master


ITALIANO MASTER – TRICOLORE A GIOVANNI MARRANZANO DELLA CESANESI MILO

In concomitanza con le finali del Campionato Italiano Seniores, il Canale Navigabile nel tratto a monte della lapide ha ospitato i quaranta finalisti del Campionato Italiano Individuale Master di pesca al colpo. Una manifestazione che si disputa su ben sei prove e che quest’anno ha visto un aumento netto dei partecipanti a causa dell’abbassamento dei limiti di età a partire da 55 anni. Tre i campi gara protagonisti in questa manifestazione: inizio in Cavo Lama, terza e quarta prova al Bacino di Corbara e finalissima a Spinadesco. Quest’ultima tappa forse la più temuta a causa della bassissima pescosità che il canale sta offrendo praticamente dall’inizio della stagione. Anzi, da quando è iniziata l’estate sembra quasi che la situazione sia addirittura peggiorata, diversamente da quanto accaduto gli scorsi anni. Stesse condizioni atmosferiche del campionato seniores visto che c’era solamente un chilometro a distanziare le due manifestazioni. Il canale si è presentato inizialmente con acqua ferma, salvo poi iniziare a correre obbligando l’utilizzo di galleggianti da due – tre grammi ed anche qualche piccola veletta. Come nei seniores, pescosità molto scarsa, con i quaranta presenti che si sono alternati tra la pesca in roubaisienne e quella in canna fissaa corta distanza in cerca di piccolissimi persici sole ed acerine. Poche le breme catturate a roubaisienne, ancora meno quelle di taglia superiore ai 100 grammi. Chi è riuscito nell’intento di portare in nassa un pesce da almeno 300 grammi si è trovato a metà dell’opera, naturalmente pescando ultra fine con finali da 0.08 mm, ami del 22-24 ed innescando uno o due fili di ver de vase.




Dopo un torneo iniziato discretamente con due quarti posti in Cavo Lama, Giovanni Marranzano ha saputo capitalizzare al massimo le seguenti quattro prove andando a conquistare tre volte su quattro il proprio settore, piazzando la zampata decisiva proprio nel canale di “casa” visto che si tratta di un agonista milanese della società Cannisti Cesanesi Milo. La vittoria del sabato gli ha permesso di issarsi in testa alla classifica provvisoria e quella di domenica per conquistare il titolo di campione italiano. Una vittoria che fa felice sia la stessa Cannisti Cesanesi, che l’azienda Milo ed anche la Fipsas di Monza Brianza che finalmente vede un proprio atleta sul gradino più alto di un podio nazionale. Inoltre una vittoria netta visto che Marranzano chiude il campionato con 16,5 penalità, con il secondo classificato Claudio Garuti del Team Crevalcore Tubertini a 21 penalità. Terza piazza per Federico Pasotti della Leonessa Brescia con 22,5 punti complessivi.

TUTTE LE FOTO – CLICCA QUI