Lago Le Due Isole - Memorial Napolitano PESCA AL COLPO

Memorial Napolitano – Lago Le Due Isole


LAGO LE DUE ISOLE – MEMORIAL POMPEO NAPOLITANO

Il 31 dicembre si è svolto al Lago ‘’Le Due Isole’’ il Memorial Pompeo Napolitano, manifestazione di pesca al colpo. Un evento che ha visto la partecipazione di 70 agonisti e due grandi ospiti. Ci riferiamo al patron della Colmic, Andrea Collini e Stefano Premoli dell’Oltrarno Colmic. Di solito si tende sempre a parlare bene delle persone scomparse; c’è sempre un filo di retorica e di benevolenza, ma con Pompeo no. Basta guardare gli occhi delle persone che lo hanno vissuto, che con lui hanno condiviso gioie, gare, gag esilaranti e serate insieme. Sono occhi che si accendono di luce quando ti parlano e sono di una tenerezza disarmante. Ti comunicano subito chi era e la grandezza dello spessore umano.




Chiediamo a Clemente Carlino, deus ex machina della manifestazione e grande amico di Pompeo, di parlarci di lui.

Clemente, tutti voi lo conoscevate bene, ma per chi non ha avuto la fortuna di viverlo, chi era Pompeo?

Era un agonista di lungo corso, più di quarant’anni di giornate passate in riva ad uno specchio d’acqua. Pompeo aveva una disabilità: era sordomuto. Questo però non gli impediva di essere un gran ‘’chiacchierone’’. Amava molto stare con i pescatori ed era un persona estremamente socievole e simpatica, sempre pronta alla battuta. Da quando ho preso in gestione l’impianto lui c’è sempre stato e si occupava di tutte le mansioni di manutenzione e cura dello stesso.

Vista la sua presenza, non potevo esimermi dal fare qualche domanda al Patron Colmic

Presidente Collini, è un onore averla qui su Fishingmania. Oggi per il circolo ‘’Le Due Isole’’ è stata una giornata particolare piena di emozioni. Immagino che anche Lei abbia sentito queste sensazioni.

Ciao Walter, devo dirti la sincera verità: mi sono commosso tanto. Queste giornate cosi vere ti toccano il cuore ed è raro purtroppo trovare in altre manifestazioni questo sentimento. L’organizzazione è stata assolutamente perfetta, tutti si sono divertiti e tutti hanno voluto esserci con grande Amore. Ripeto questa parola, Amore, perché è quello che si avverte nell’aria.

Come Lei ben sa, Pompeo aveva i colori della Colmic nel sangue. Nel suo ultimo viaggio ha voluto indossare la sua divisa da pescatore. Questi gesti fanno riflettere molto…

Prima di essere imprenditori siamo persone e pescatori. Tu sai bene che la Colmic è una grande famiglia e facciamo il possibile affinché tutti si sentano a casa. Lui sentiva molto questa famiglia e aver avuto persone con il senso d’appartenenza, l’educazione e lo spessore umano di Pompeo sono vittorie che per l’azienda valgono come le più importanti gare.

Noto con molto piacere che è entusiasta della manifestazione. Queste giornate ricordano a tutti il vero obiettivo del nostro Sport: stare insieme e divertirsi senza avere per forza il coltello fra i denti.

Assolutamente! Voglio che queste giornate si ripetano spesso. Farò il possibile per portare Agonisti anche della nazionale qui da voi. Tutti devono vedere e sapere che il Sud è vivo e che ci sono pescatori bravissimi. Ogni volta che vi vengo a trovare ritrovo quello spirito di aggregazione che si aveva da noi 40 anni fa e che ora purtroppo al Nord non c’è più. Da voi mi sento a Casa.

Dopo queste splendide parole del Presidente Collini, non si può allora non palare della gara e della tecnica utilizzata per insidiare i numerosi carassi e le grandi carpe dell’impianto. Non dimentichiamo che Pompeo era anche un bravo pescatore e conoscitore del lago. Sicuramente sarà curioso di sapere come ha affrontato la gara a Lui dedicata il grande Stefano Premoli, uno degli agonisti più forti d’Italia e che oggi ha realizzato non a caso il 1° assoluto.

Ciao Stefano! Insieme a Clemente, hai voluto fortemente questo Memorial. Questo perché conoscevi personalmente Pompeo e lo ritenevi un amico.

Si, assolutamente. Ogni volta che venivo al Lago Le Due Isole’ era sempre lì ad aspettarmi ed aveva gli occhi lucidi quando me ne andavo. Non dimenticherò mai i suoi abbracci e le sue storie divertenti. Abbiamo deciso questa data insieme alla famiglia e l’abbiamo presa come un impegno da portare avanti negli anni. Diventerà un appuntamento ufficiale e dal prossimo anno verrà istituito come trofeo, mettendo anno per anno i nomi dei vincitori sulla Coppa. Sarà meraviglioso. Tutti vorranno incidere il loro nome nell’albo d’oro.

Non solo hai voluto fortemente il Memorial, ma hai conquistato anche il gradino più alto. Ci puoi parlare della tua impostazione di gara?

Ho affrontato la gara con tanta grinta e determinazione. Quando ho visto la gigantografia della mia foto con Lui mi sono commosso e ho ripensato a tutti i bei momenti passati insieme. Sono partito pescando sotto punta con un galleggiante da 0.30 grammi. Fili ed ami piccoli, fiondando ad intervalli regolari bigattini e mais. Nella seconda parte di gara ho allungato la lenza su 5 pezzi di canna con un galleggiante da 0.50 ed innescando due bigattini. Così facendo ho messo in nassa 16 carpe superando i ventuno chilogrammi.

Come detto a trionfare è stato Stefano Premoli con 21,580 kg. Seconda e terza piazza assoluta per N.Canzonieri e Antonio Tammaro, rispettivamente con 14,810 e 12,170 kg.

Clemente, visto il grande successo e l’assoluto benestare del Presidente Collini sarà una manifestazione che si ripeterà negli anni. In chiusura, cosa possiamo aggiungere?

Riunire più di 70 agonisti il 31 di Dicembre in pieno clima di festa è un miracolo che solo Pompeo poteva fare. E’ stata una festa all’insegna del ricordo e c’erano agonisti sponsorizzati anche da altri marchi. Questo perché erano suoi amici e tutti insieme vogliamo ricordarlo ogni anno. Voglio chiudere con la frase che un nostro compagno ha scritto per lui:

‘’Pompeo vive in ognuno di noi perché condividiamo con amore la stessa passione per la pesca’’ M. Gaudiano

TUTTE LE FOTO – CLICCA QUI

Per Fishingmania – Walter Zeolla