PESCA AL COLPO

Promozionale Milano – I persici sole di Spinadesco premiano la Tritium Tubertini


TRITIUM TUBERTINI VITTORIOSA A SPINADESCO AL PROMOZIONALE DI MILANO

Dopo la prima prova della Fiuma di inizio giugno, le quarantasei squadre milanesi partecipanti al Provinciale a squadre di Milano di pesca al colpo si sono spostate sul campo gara più vicino a loro, quello di Spinadesco. Praticamente tutti sapevano già cosa aspettarsi dalla trasferta in terra cremonese, in un Canale Navigabile molto povero di pesce di taglia e popolato solamente da minutaglia ed in particolare persici sole. Guardando il bicchiere mezzo pieno, però, c’è da essere soddisfatti per l’altissima presenza di questi pesciolini che permettono un alto numero di catture, anche se i pesi rimangono contenuti entro il chilogrammo di peso. D’altronde si tratta di pesci non oltre i cinque grammi, il che significherebbe un’alta media di cattura nelle tre ore di gara e chi è stato bravo ad impostare ottimamente questa pescata è riuscito a portare a casa il risultato. Canna fissa da massimo quattro metri, fouilles in terra di somma e ver de vase. Queste le tre costanti per la pescata. Per quanto riguarda la pescata in roubaisienne invece c’è poco di che essere soddisfatti. Il pesce sembra non esserci e se c’è, è svogliato a mangiare. Guardando i settori si possono vedere dei, rari, pesi oltre i due chilogrammi che equivalgono alla cattura di una breme di taglia o un carassio. Catture più sporadiche che rare, che hanno premiato i pochi fortunati che hanno preferito “morire” a tredici metri o con l’inglese sulla sponda opposta in cerca del jolly per girare la gara. Come successo in Fiuma, anche in questo caso c’è stato chi ha trovato ben quattro breme da mettere in nassa per portarsi a casa l’assoluto di giornata. E’ il caso di Dario Barili della Cinque Mulini Colmic che, insieme al vicino di picchetto Maurizio Aiana de  I Cagnacci Colmic, hanno pesato rispettivamente 6120 e 4890 grammi, segno che le breme erano concentrate in quei dieci metri di campo gara. Per il resto, in tutta la terza e quarta zona, corrispondente all’area delle Piantine, non è uscito un singolo pesce di taglia con i pesi che sono rimasti sotto il chilogrammo.

Vittoria di giornata per la Tritium Tubertini che ha sbaragliato letteralmente la concorrenza andando a piazzare due squadre in cima alla classifica con dieci penalità. Seguono ad una sola penalità di distanza la Sangiulianesi 81 Colmic e la Cinque Mulini Colmic con undici penalità. Dopo di chè altre due squadre della Tritium Tubertini, a dimostrazione di come la società di Trezzo d’Adda abbia capito come affrontare al meglio il Navigabile. Proprio grazie alla vittoria di giornata la Tritium Tubertini squadra A balza in testa alla classifica con ventisei punti, uno in meno degli immediati inseguitori de Le Groane Maver squadra E. A seguire la classifica è molto corta con la squadra C della Tritium Tubertini a 28 punti, la Sangiulianesi 81 Colmic a 28, la Cinque Mulini Colmic squadra A a 29 e la squadra B a 29,5 punti.

SETTORI – settori

GIORNATA SQUADRE – giornata-squadre

PROGRESSIVA SQUADRE – progressiva-squadre